fbpx
Primo Piano

Risalita dei contagi, l’appello di Ugl: “Recarsi in ospedale solo per prestazioni urgenti”

La risalita dei contagi da Covid-19, con l’istituzione di diverse zone rosse nonché l’emersione di cluster all’interno di alcune strutture ospedaliere, fa sentire la voce della Ugl Sicilia. Carmelo Urzì e Raffaele Lanteri, segretari regionali, rispettivamente, delle federazioni Sanità e Medici, lanciano un appello urgente per un “accesso responsabile”.
“Come temevamo- affermano i due segretari- il Covid è tornato prepotentemente a circolare, in gran parte attraverso soggetti asintomatici, questo significa che aldilà delle disposizioni impartite dal Governo nazionale e da quello regionale bisogna elevare al massimo la prudenza”. “Ci appelliamo-continuano- al buon senso dell’utenza del servizio sanitario siciliano. Non ci sembra affatto razionale che, in questo momento storico, un utente si rechi al pronto soccorso per farsi visitare a causa di una patologia minore sicuramente non urgente e rinviabile oppure in ospedale per fruire di una prestazione o effettuare un check-up di certo procrastinabile, ad eccezione delle visite già programmate e confermate”.

“Frequentare i reparti ospedalieri solo se estremamente necessario”

“Per questo motivo chiediamo a tutti gli utenti di fruire del pronto soccorso se non possono farne a meno, di frequentare sale d’attesa e reparti ospedalieri solo se estremamente necessario, di collaborare in tutti i modi per rendere più sereno il lavoro di chi opera in un nosocomio”. Gli ospedali, quindi, si dovrebbero dotare di particolari strumenti: “Ci riferiamo in primo luogo all’installazione dei termoscanner individuando definitivamente i punti di accesso chiudendo altri varchi, al potenziamento di percorsi obbligatori per dipendenti ed utenti che non siano promiscui”. “Infine – concludono i due segretari – invochiamo più protezione per i lavoratori dei pronto soccorso e del 118, con la continua sterilizzazione degli ambienti di lavoro e dei mezzi, non possiamo che pretendere uno sforzo immane sul piano della comunicazione e dei servizi di pubbliche relazioni”.
G.G.
Tags
Mostra di più

Redazione

Quotidiano on-line siciliano

Potrebbe interessarti anche

Back to top button
Close

Adblock Detected

Please consider supporting us by disabling your ad blocker