fbpx
Cronache

Riposto: collocazione solarium nel rispetto delle misure Covid

La collocazione dei solarium ha un duplice scopo: permettere il distanziamento sociale e abbattere le barriere architettoniche per far raggiungere il mare anche ai più "fragili"

Due le pedane elioterapiche in legno, poste sul lungomare di Riposto, utili per la fruizione delle spiagge in condizioni di sicurezza. Soprattutto, per le condizioni di salute dei “più fragili”, secondo la normativa sull’abbattimento delle barriere architettoniche. Infatti, la creazione di solarium rende più sicura l’area ripostese costellata da roccia e ciottoli che non permettono, per alcuni, la fruizione del mare, in sicurezza. «L’impegno dell’amministrazione è rendere sempre più accogliente e ricettivo il lungomare ripostese, meta di vacanzieri, turisti e pendolari del mare.» Lo dichiara il sindaco Enzo Caragliano.

Le pedane hanno scalette di accesso al mare con ringhiere e passerelle

«Il numero delle pedane è sceso a due- afferma l’assessore al Mare, Rosario Caltabiano- in considerazione dell’emergenza Covid, per assicurare i distanziamenti sociali». Inoltre, i solarium, collocati  in corrispondenza della spiaggia di viale Amendola e a Torre Archirafi, hanno una superficie di circa 150 metri. Le pedane, infatti, volutamente allargate, comprendono scalette per l’accesso al mare con ringhiere e passerelle di collegamento. «Finita l’emergenza-continua Caltabiano- è nostra intenzione lasciare inalterate le dimensioni più allargate, implementando le pedane».
G.G.
Tags
Mostra di più

Redazione

Quotidiano on-line siciliano

Potrebbe interessarti anche

Back to top button
Close

Adblock Detected

Please consider supporting us by disabling your ad blocker