Nera

Evasione fiscale, riciclaggio e autoriciclaggio. Scattano 15 misure restrittive a Catania

La Guardia di Finanza esegue l'ordinanza di misure cautelari emesse dal GIP nei confronti di 11 soggetti e 4 società per riciclaggio e autoriciclaggio

È in corso un’ordinanza di misure cautelari emessa dal GIP del Tribunale etneo per riciclaggio e autoriciclaggio su delega della locale Procura distrettuale dai Finanzieri del Comando Provinciale di Catania. Tali misure sono state emesse nei confronti di 11 soggetti e 4 società.

L’accusa

I soggetti accusati sarebbero responsabili, a vario titolo, di bancarotte fraudolente patrimoniali e documentali.

Vengono contestati infatti reati tributari, ovvero la sottrazione fraudolenta al pagamento di imposte, e delitti di autoriciclaggio e riciclaggio di cui sarebbe responsabilità amministrativa delle società e degli enti coinvolti (D.Lgs. 231/2001).

Sono stati quindi disposti sequestri per equivalente del profitto illecito per oltre 10 milioni di euro.

Inoltre, vi è l’interdizione dell’esercizio dell’attività d’impresa per la durata di un anno nei confronti di 4 società commerciali nazionali e croate.

Tra le persone destinatarie delle misure cautelari, due professionisti catanesi e nove imprenditori.  Tra questi, alcuni sarebbero già noti alle cronache giudiziarie.

I particolari saranno illustrati nel corso della conferenza stampa che si terrà alle ore 10:30  presso la Procura della Repubblica di Catania, alla presenza del Procuratore, Dott. Carmelo Zuccaro.

 

M.L.C.

Tags
Mostra di più

Redazione

Quotidiano on-line siciliano

Potrebbe interessarti anche

Back to top button

Adblock Identificato

Considera la possibilità di aiutarci disattivando il tuo Adblock. Grazie.