fbpx
CronachePrimo Piano

Riapertura anticipata in Sicilia? C’è speranza per bar, ristoranti e parrucchieri

Bar, ristoranti e parrucchieri potrebbero non attendere l’1 giugno per la riapertura, ma accodarsi alle attività che alzeranno la saracinesca lunedì 18 maggio. 

Una luce in fondo al tunnel per i ristoratori e gli acconciatori siciliani: visto il bassissimo tasso di contagi sull’Isola, in Sicilia si potrebbe anticipare la riapertura, concedendo un po’ di respiro ai commercianti in balia della crisi.

«Stiamo lavorando su bar, ristoranti e parrucchieri. Ma bisogna aspettare le linee guida dell’Inail per consentire loro di operare in sicurezza. Dal 18 maggio molte attività potranno riaprire. Le Regioni che decideranno di farlo senza il rispetto delle linee guida Inail se ne assumeranno la responsabilità», conferma il ministro delle Autonomie Francesco Boccia.

Questa importate concessione terrà conto, però, dell’andamento della curva del contagio. Altrimenti non sarebbe possibile riaprire anticipatamente bar, ristoranti, centri estetici, parrucchieri, negozi al dettaglio.

La disponibilità del governo incontra il favore del presidente della Regione Nello Musumeci che, insieme ad altri governatori, avevano richiesto un’apertura differenziata sulla base dei dati del contagio da Covid-19.  Musumeci, infatti, è sempre stato molto chiaro sulla questione. In linea con i protocolli di sicurezza, se dovesse esserci la possibilità, la Sicilia riaprirà prima.

E.G.

Tags
Mostra di più

Redazione

Quotidiano on-line siciliano

Potrebbe interessarti anche

Back to top button
Close

Adblock Detected

Please consider supporting us by disabling your ad blocker