fbpx
Politica

Revoca assessori Aci Castello, Drago “Bisogno di giovani, no a vecchi arnesi della politica”

Dopo la conferenza stampa indetta dai tre ex assessori di Aci Castello Salvo Danubio, Sebastiano Romeo e Massimiliano di Modica, arriva la risposta del sindaco Filippo Drago.I tre, infatti, dopo le accuse di “tradimento” mosse da Drago hanno rovesciato i ruoli, definendosi “traditi” dal sindaco stesso.

«Comprendo il disperato e maldestro tentativo da parte dei miei tre ex assessori di mistificare la realtà, ma il risultato della loro performance davanti alla stampa è stato quello di confermare la bontà del provvedimento che ho adottato, che non cela alcun seme di vendetta, ma pone ancora più chiarezza rispetto alle loro scelte. Per loro sarebbe stato più elegante dimettersi, che lamentarsi. Evidentemente non nutrendo alcun rispetto per i cittadini volevano provare a rimanere mantenendo un piede in giunta e l’altro in squadra con l’opposizione. Li ringrazio comunque per ciò che hanno saputo fare e soprattutto per questa loro scelta di porsi sull’Aventino, che ci ha dato la possibilità di revocarli per inserire forze fresche», dichiara in una nota Filippo Drago.

«Aci Castello ha bisogno di nuova linfa e di amministratori giovani e non di vecchi arnesi della politica. Ed il sottoscritto sta lavorando per completare il programma avviato, non di certo per imporre candidati. Sono sicuro che i cittadini sapranno cogliere la reale necessità di guardare al futuro attraverso le giovani leve», conclude il sindaco di Aci Castello.

E.G.

Tags
Mostra di più

Redazione

Quotidiano on-line siciliano

Potrebbe interessarti anche

Back to top button

Adblock Identificato

Considera la possibilità di aiutarci disattivando il tuo Adblock. Grazie.