CronachePrimo Piano

Replica. L’ufficio stampa del Comune di Catania fa il punto sul copyright

Replica. A seguito della nostra segnalazione bonaria relativamente alla diffusione di immagini da parte dell’ufficio stampa del Comune di Catania la cui proprietà è stata reclamata dai fotografi che ne hanno rivendicato la paternità, pubblichiamo la replica pervenuta.

Foto allegata al comunicato stampa del concorso di idee per il waterfront.

«L’unica immagine diffusa dall’Ufficio Stampa a corredo del comunicato relativo all’aggiudicazione del concorso internazionale di idee per il water front, è stata inviata solo dopo l’avvenuta conclusione della gara». A puntualizzare è Nuccio Molino, capo ufficio stampa del Comune di Catania.

«I rendering degli aggiudicatari, pertanto, erano già divenuti di proprietà del comune di Catania che, tramite il Direttore della Direzione Urbanistica Ing. Biagio Bisignani, ha ritenuto di volere diffondere una immagine, e solo una, agli organi di stampa», continua.

«Semmai, l’utilizzo di immagini diverse da quella singola inviata tramite l’ufficio stampa, ha violato il diritto all’utilizzo che è di competenza esclusiva del Comune che ne è detentore, oltre a quello del copyright».

È davvero un peccato, però, che i proprietari della foto la pensino diversamente.

credits waterfront

Foto allegata al comunicato stampa del Lungomare Fest

«Le foto inviate in allegato al comunicato su Lungomare Fest, inoltre, per mero errore materiale – ammette Nuccio Molino – sono state effettivamente inviate senza la dicitura della provenienza, vale a dire il fotografo Roberto Viglianisi che peraltro le aveva pubblicate sul proprio profilo fb».

«Dopo un chiarimento sull’accaduto con l’interessato (con la disponibilità dell’ufficio stampa e direttamente del sottoscritto a fare una precisazione successiva citando l’autore) lo stesso ha ritenuto di offrire gratuitamente l’esecuzione del suo lavoro al Comune, sanando così l’errore di cui si diceva», conclude.

Anche in questo caso, il fotografo ha reclamato i credits.

In breve.

Non è nostra intenzione dubitare della buonafede dell’Ufficio Stampa del Comune di Catania. In virtù delle normative vigenti e di quelle che entro due anni entreranno in vigore, sarebbe gradito che l’ufficio stampa concordasse preventivamente con gli autori degli scatti l’eventuale diffusione, attribuendone i credits.

Tale attenzione è prerogativa imprescindibile nei rapporti di pacifica collaborazione, nonché una forma di rispetto per chi, gratuitamente, offre dei servizi alla comunità svalutando tuttavia il proprio mestiere. Perché gratis, non è lavoro. Forse, avanzare l’ipotesi di assegnare l’incarico di fotografo ufficiale a chi lo esercita per professione, sembrerà una pretesa assurda. Ma la condizione proposta alleggerirebbe l’onere nell’eventualità che qualcuno avanzi rivalsa sui propri scatti fotografici in futuro.

 

 

Mostra di più

Debora Borgese

Non ricordo un solo giorno della mia vita senza un microfono in mano. Nata in una famiglia di musicisti da generazioni, non potevo non essere anche io cantante e musicista. Ma si registrano nomi di rilievo anche tra giornalisti e critici letterari, quindi la penna è sempre in mano insieme al microfono. Speaker radiofonica per casualità, muovo i primi passi a Radio Fantastica (G.ppo RMB), fondo insieme a un gruppo di nerd Radio Velvet, la prima web radio pirata di Catania e inizio a scrivere per Lavika Web Magazine. Transito a Radio Zammù, la radio dell'Università di Catania, e si infittiscono le collaborazioni con altre testate giornalistiche tra le quali Viola Post e MuziKult. Mi occupo prevalentemente di politica, inchieste, arte, musica, cultura e spettacolo, politiche sociali e sanitarie, cronaca. Diplomata al Liceo Artistico in Catalogazione dei Beni Culturali e Ambientali - Rilievo e restauro architettonico, pittorico e scultoreo, sono anche gestore eventi e manifestazioni, attività fieristiche e congressuali. Social media manager e influencer a detta di Klout. Qualche premio l'ho vinto anche io. Nel 2012, WILLIAM SHARP CONTEST “Our land: problems and possibilities, young people’s voices” presentando lo slip stream “I go home. Tomorrow!” Nel 2014, PREMIO DI GIORNALISMO ENRICO ESCHER: mi classifico al 2° posto con menzione speciale per il servizio sulla tecnica di cura oncologica protonterapica e centro di Protonterapia a Catania. Nel 2016, vince il premio per il miglior programma radiofonico universitario 2015 "Terremoto il giorno prima. Pillole di informazione sismica" al quale ho dato il mio contributo con il servizio sul terremoto in Irpinia. Ho presentato un numero indefinito di eventi musicali, tra i quali SONICA di Musica e Suoni, e condotto dirette radiofoniche sottopalco per diverse manifestazioni musicali come il Lennon Festival, moda e concorsi di bellezza. Ho presentato diversi libri di narrativa e politica, anche alla Camera dei Deputati. Ho redatto atti parlamentari alla Camera, Senato, Assemblea Regionale Siciliana e mozioni al Comune di Catania. Vivo per la musica. Adoro leggere. Scrivo per soddisfare un bisogno vitale. La citazione che sintetizza il mio approccio alla vita? Dai "Quaderni di Serafino Gubbio operatore" di L. Pirandello: "Studio la gente nelle sue più ordinarie occupazioni, se mi riesca di scoprire negli altri quello che manca a me per ogni cosa ch'io faccia: la certezza che capiscano ciò che fanno".

Potrebbe interessarti anche

Back to top button

Adblock Identificato

Considera la possibilità di aiutarci disattivando il tuo Adblock. Grazie.