fbpx
NewsSport

Reggina-Catania 1-1. Sessanta minuti di dominio poi il calo fisico e il pareggio. Bene Piscitella, male Drausio

Messe da parte le polemiche roventi scatenatesi a seguito del rinvio del match contro il Fondi, è tornato questo pomeriggio  in campo il Catania  al “Granillo” di Reggio Calabria al cospetto della Reggina di mister Zeman reduce dal derby vittorioso contro il Messina.

Appuntamento rimandato con i tre punti esterni per la squadra di mister Rigoli,  che dopo il pari esterno contro la Fidelis Andria cercava la prima vittoria lontano dalle mura amiche per azzerare la penalizzazione e iniziare un nuovo campionato.

Sessanta minuti giocati egregiamente dall’undici rossazzurro, con Biagianti, Scoppa e Fornito padroni del centrocampo. Calabresi inesistenti per larghi tratti della gara, con il solo Coralli in avanti.

Etnei in vantaggio al 27′ con Piscitella su assist dalla destra di Russotto, nessun’altra emozione nella prima frazione di gioco.  Nel secondo tempo la formazione di Rigoli può recriminare per un palo colpito al 52′ da Russotto con una gran conclusione dalla lunga distanza.

Il Catania, con il passare dei minuti, abbassa pericolosamente  il baricentro e la Reggina si affaccia più volte dalla parti di Pisseri. Il pari è nell’aria e  arriva al 77′: Drausio contrastato da Coralli appoggia involontariamente all’occorrente Bangu che trafigge da pochi passi l’estremo difensore rossazzurro.

Bene Russotto e Piscitella, male la difesa con Drausio in costante difficoltà sui rari attacchi amaranto, peggiore in campo tra le fila etnee. Il ritorno in campo dal primo minuto di Bergamelli in coppia con Bastrini alla luce delle poco brillanti prove offerte dal centrale appare come una priorità per il tecnico Rigoli.

Il pari finale lascia l’amaro in bocca per una vittoria sfiorata, per lo scarso cinismo in zona gol nel momento clou del match e per aver lasciato il pallino del gioco per gran parte della ripresa nelle mani di un’avversario piuttosto mediocre.

REGGINA – CATANIA 1-1

MARCATORI: 27′ Piscitella, 77′ Bangu

REGGINA (4-3-3) 1 Sala; 18 Cane, 5 Gianola, 15 Kosnic, 24 Possenti; 8 Knudsen (dal 64′ Bangu), 14 Botta (dal 73′ Romanò), 6 De Francesco; 10 Oggiano (dal 79′ Tommasone), 9 Coralli, 17 Porcino. A disp. 12 Licastro, 2 Maesano, 4 De Bode, 13 Lo, 16 Cucinotti, 3 Baccillieri, 26 Mazzone, 7 Carpentieri, 11 Tripicchio. All. Zeman.

CATANIA (4-3-3) 12 Pisseri; 2 Nava, 6 Gil, 16 Bastrini, 20 Djordievic; 27 Biagianti, 5 Scoppa (dal 85′ Calil), 21 Fornito; 14 Piscitella (dal 71′ Di Cecco); 9 Paolucci, 10 Russotto (dal 64′ Di Grazia). A disp. 1 Martinez, 13 De Santis, 15 Mbodj, 19 Anastasi, 8 Da Silva, 11 Barisic. All Rigoli

ARBITRO: Perotti della sezione di Legnano

AMMONITI: Gil, Scoppa, Calil


 

Classifica Catania offerta da Livescore.it

Mostra di più

Potrebbe interessarti anche

Back to top button