fbpx
Primo PianoSport

Reggina Catania. Rossazzurri nulli in attacco

Padroni di casa in vantaggio al 2' con Corazza. Curiale si divora il pareggio e gli etnei perdono al Granillo.

Nemmeno il tempo di iniziare che il Catania subisce il gol di Corazza. L’azione è bellissima e veloce e mette a nudo gli evidenti limiti della difesa etnea inadeguata nella situazione. L’Urlo

Per il Catania inizio gara da incubo

Il Catania è assente ingiustificato e subisce il gioco dei padroni di casa che pure segnato il gol del raddoppio. Secondo la terna arbitrale vi è un fuorigioco e il gol viene annullato. Solo al 35° i rossazzurri si rendono pericolosi con Mazzarani che impegna Guarna alla deviazione in angolo. Ma è solo un lampo durante un primo tempo in cui i granata appaiono più pimpanti. L’Urlo

Maggiore equilibrio nella ripresa

Il secondo tempo inizia con il Catania in campo con Curiale al posto di Di Piazza e Biondi al posto di Pinto. L’attaccante rossazzurro aL 49° si divora la palla del pareggio. In area senza essere disturbato bisticcia con il pallone e spreca tutto. Al 54° è Bellomo a impegnare il portiere del Catania Furlan ad una respinta con i piedi. La difesa rossazzurra balla e non poco e concede troppo spazio ai giocatori granata. Rivas al 59° non approfitta dell’ennesima distrazione e manda fuori da posizione favorevole.

Alla metà del secondo tempo Camplone butta nella mischia Llama al posto di Rizzo, mantenendo il 4-3-3 iniziale. Poi ad entrare per i rossazzurri è Di Stefano che rileva Di Molfetta. Gli etnei però non riescono a rendersi pericolosi in avanti, ma grazie agli interventi di Furlan il risultato rimane in bilico. A creare più gioco sono i padroni casa che dietro rischiano poco o nulla. Il finale vede i giocatori di Toscano gestire la partita fino al fischio finale giunto dopo 5 minuti di recupero.

Risultato: 1-0

REGGINA (3-5-2): Guarna; Loiacono, Blondett, Rossi; Garufo (5′ Rolando), Bianchi, De Rose, Bellomo, Bresciani; Reginaldo, Corazza.
A disp. di Toscano: Farroni, Lofaro, Gasparetto, Marchi, Rubin, Rivas, Salandria, Sounas, De Francesco, Paolucci, Denis.

CATANIA (4-3-3): Furlan; Calapai, Mbende, Esposito, Pinto; Welbeck, Lodi, Rizzo; Mazzarani, Di Piazza, Di Molfetta.
A disp. di Camplone: Martinez, Della Valle, Noce, Silvestri, Biondi, Dall’Oglio, Llama, Rossetti, Catania, Curiale, Distefano.

ARBITRO: Francesco Meraviglia (Pistoia). Assistenti: Simone Teodori (Fermo) e Giacomo Pompei Poentini (Pesaro)

Reti: Corazza (Rgn) al al 2°

Tags
Mostra di più

Salvatore Giuffrida

Classe 70. Giornalista per passione ma nella vita passata chimico e topo di laboratorio. Un buon vino ed un piatto tipico sono sempre ben accetti. Per gli animali un amore sconfinato.

Potrebbe interessarti anche

Back to top button
Close

Adblock Detected

Please consider supporting us by disabling your ad blocker