fbpx
CronachePrimo Piano

Percepiva illecitamente il reddito di cittadinanza: nei guai la neomelodica Agata Arena

La cantante neomelodica Agata Arena colpisce ancora e stavolta non per l’ennesima polemica su uno dei suoi video tutti pane e malavita. Infatti, su di lei e altri due componenti della sua famiglia penderebbe una denuncia per “truffa aggravata per il conseguimento di erogazioni pubbliche”. In poche parole, Agata Arena avrebbe percepito indebitamente il reddito di cittadinanza

A far scattare le indagini, secondo quanto riportato dal quotidiano La Sicilia, l’affissione abusiva dei manifesti che pubblicizzavano il suo primo lavoro discografico. Il cartellone notato dagli agenti, si trovava in un immobile di proprietà del Comune di Catania. Ma l’escalation di reati è appena iniziata.

Infatti all’interno dell’edificio, la famiglia Arena aveva organizzato un mini market abusivo privo di agibilità. Dopo un rapido controllo, inoltre, gli agenti hanno scoperto come tre componenti del nucleo familiare avessero dichiarato falsamente la disoccupazione. Così la neomelodica era riuscita, da luglio, a percepire il reddito di cittadinanza che consisteva in circa  709,99 euro al mese per una durata di 18 mesi. Come se non bastasse, Agata Arena per quanto assegnataria di una casa popolare a Belpasso continua a domiciliare al viale San Teodoro, nel quartiere Librino a cui di recente ha dedicato un secondo brano. 

La cantante, adesso, dovrà restituire le due mensilità di cui era destinataria pari a 1.419,98 euro. Inoltre, dopo la denuncia all’Inps, non potrà più percepire il reddito di cittadinanza. Al momento la Questura sta valutando se emettere ulteriori provvedimenti a carico dei tre indagati.

Che così si possa interrompere il sogno tutto napoletano della cantante neomelodica?

E.G.

Tags
Mostra di più

Redazione

Quotidiano on-line siciliano

Potrebbe interessarti anche

Back to top button

Adblock Identificato

Considera la possibilità di aiutarci disattivando il tuo Adblock. Grazie.