fbpx
Cultura

Recuperati “tesori” da valorizzare nei magazzini del Castello Ursino

L’opera di riordino dei Musei fa venire alla luce dei veri e propri “tesori” storici, dimenticati nei magazzini. È il caso del Castello Ursino di Catania, dove saltano fuori bellissime opere mangiate dalla polvere per decenni e sconosciuti al grande pubblico.

L’amministrazione comunale in sinergia con il personale impiegato nei musei cittadini, da settimane, compie un lavoro di riordino che punta al ricovero ottimale dei reperti al fine di preservarne il valore artistico e garantirne la bellezza. Il tutto si inscrive in una cornice di ampliamento e miglioramento del museo civico e della rete museale cittadina.

“Ringrazio l’assessore Barbara Mirabella che tramite il direttore Di Caro e la funzionaria comunale Valentina Noto- rende noto il sindaco Salvo Pogliese- che sta coordinando questo straordinario lavoro di riordino e valorizzazione del nostro patrimonio artistico. Un obiettivo strategico a cui stanno proficuamente lavorando una quarantina di dipendenti comunali che per la temporanea chiusura dei musei correvano il rischio di rimanere inattivi e che ringrazio per il delicato lavoro che stanno compiendo nell’interesse della città”

G.G.

Mostra di più

Redazione

Quotidiano on-line siciliano

Potrebbe interessarti anche

Back to top button