fbpx
CronachePrimo Piano

Beccato rapinatore seriale di donne: si nascondeva nel bagno di un bar

Due rapine, tre donne e un tentativo fallito di sfuggire alla polizia nascondendosi all’interno del bagno di un bar: una mattinata energetica per un rapinatore seriale.

L’uomo, il pregiudicato catanese 46enne Massimo Maria Mirenda, ha fatto squillare il telefono della Sala Operativa della Questura già alle 08:30 quando una donna ha segnalato lo scippo subito in una tabaccheria di via Vittorio Emanuele. Mirenda aveva agito con il volto travisato da un casco per motociclisti che non aveva tolto neanche per commettere la seconda rapina, circa mezz’ora dopo, nell’androne di uno condominio in corso delle Province. Qui, inoltre, il rapinatore aveva tentato il terzo scippo ma senza successo. La vittima, infatti, aveva lottato energicamente per non farsi strappare la collana d’oro che portava al collo. 

Così gli agenti, ormai in possesso della descrizione del 46enne, si sono messi alla ricerca fino a quando hanno individuato l’uomo in piazza S. Domenico. Quest’ultimo, nel vano tentativo di sfuggire all’arresto, si è rifugiato nel bagno di un bar. Bloccato e sottoposto a perquisizione personale, aveva con sé la refurtiva: un anello in oro con brillante, un paio di orecchini sempre in oro e un orologio.

Mirenda si trova rinchiuso nel carcere Piazza Lanza di Catania.

E.G.

Tags
Mostra di più

Potrebbe interessarti anche

Back to top button
Close

Adblock Detected

Please consider supporting us by disabling your ad blocker