CronacheNewsNews in evidenza

Rapinato sacerdote della chiesa di via dei Crociferi

MIRAGLIA ANTONINOCatania – Hanno rapinato un sacerdote di una chiesa sita in via dei Crociferi, in pieno centro storico. I due rapinatori, Grazia Nicolosi insieme al marito Antonino Miraglia hanno avvicinato il sacerdote al termine della funzione religiosa.

La prima pretesa da parte del duetto è stata quella di un’offerta, a fronte della quale l’ecclesiastico ha proposto del pane che si è subito apprestato a prendere in sagrestia.

Ma la coppia aveva ben altre mire che il semplice sfamarsi e lo ha chiarito al religioso il quale si è nettamente rifiutato di fare carità in denaro.

A questo punto è scattata l’aggressione nei confronti del sacerdote che si è visto depredare dei 65 euro che teneva all’interno di una tasca dell’abito talare.

Soddisfatti del pur magrobottino, i due rapinatori – adesso ufficialmente tali – si sono allontanati dalla chiesa, inseguiti dal reverendo e dalle sue urla.NICOLOSI GRAZIA

E proprio da queste urla è stata attirata l’attenzione di un poliziotto dell’UPGSP che si trovava – libero dal servizio – a transitare da quelle parti: immediatamente resosi conto di quanto stava accadendo, l’agente è riuscito immediatamente a bloccare Miraglia

Frattanto, è scattato il dispositivo “antirapina” della Questura che, in un battibaleno, ha portato a intervenire sul posto motociclisti della Squadra Mobile e delle stesse Volanti.

È stato forse il repentino materializzarsi di poliziotti che ha indotto la Nicolosi a tornare dal marito che, nel frattempo, aveva già i polsi serrati.

In Questura, entrambi sono stati trattenuti nelle camere di sicurezza, in attesa del giudizio per direttissima.

Mostra di più

Redazione

Quotidiano on-line siciliano

Potrebbe interessarti anche

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close

Adblock Identificato

Considera la possibilità di aiutarci disattivando il tuo Adblock. Grazie.