fbpx
CronacheNewsNews in evidenza

Rapinata farmacia di Librino, poliziotto libero dal servizio arresta i due rapinatori

Catania- Con l’approssimarsi del periodo natalizio, si intensifica il controllo del territorio per il contrasto al crimine diffuso.

Parallelamente si innalza ancor più la soglia d’attenzione dei poliziotti su strada che, con costanza, operano ogni giorno anche con servizi preventivi ad ampio spettro.

Così è accaduto che lo scorso giovedì sera, un poliziotto, in servizio presso la Squadra di polizia Giudiziaria del Commissariato di Librino, già libero dal servizio, recatosi nella “Farmacia Librino” dell’omonimo quartiere, prossima all’orario di chiusura, abbia fatto un incontro di quelli che lasciano il segno.

Difatti, entrato quale anonimo cliente, nell’uscire, si è imbattuto in 2 rapinatori; uno di questi era armato di un grosso revolver ed entrambi col volto travisato da spessa calza di nylon, e con cappuccio calzato, così da rendersi irriconoscibili. Questi, strategicamente, avevano sfruttato l’attimo opportuno di apertura delle porte che avviene in modo automatico solo dall’interno verso l’esterno, mentre, per il cliente in entrata, la porta viene azionata da un pulsante a comando interno.

Il poliziotto, con tanta freddezza associata ad altrettanta professionalità, superava i 2 malfattori e repentinamente, armandosi anch’egli, si metteva alle spalle del 2° rapinatore, placcandolo e bloccandolo a terra.

Contestualmente, qualificandosi, intimava all’altro rapinatore, quello armato, che nel frattempo con la mano libera stava arraffando il danaro e che si era posizionato alle spalle della farmacista collocata alla cassa, di desistere dall’azione delittuosa già in corso.

Malgrado il rapinatore tentava di resistere, veniva prontamente neutralizzato ed ammanettato.

In questi concitati momenti, l’altro rapinatore tentava di guadagnarsi la fuga, ma senza successo alcuno, poiché veniva raggiunto e immobilizzato a terra dal poliziotto.

Venivano così tratti in arresto: i catanesi Mascali Giuseppe (classe 1996) e Conti Alessandro (classe 1993) quest’ultimo armato di pistola ed entrambi residenti nel quartiere Librino, già pluripregiudicati per i reati contro il patrimonio, nonostante la loro giovane età. L’evento delittuoso veniva giustificato dai due rapinatori dalla necessità di effettuare i regali di Natale alle rispettive fidanzate.

L’arma sequestrata è risultata perfettamente funzionante e caricata con 5 pallottole.

L’azione pronta dell’operatore di polizia ancora una volta dimostra che la costanza del controllo del territorio ripaga di tanti sacrifici e che a fronte di tante giornate in cui prevale la prevenzione, senza eclatanti notizie di cronaca, emergono episodi di incontestabile professionalità.

 

Mostra di più

Redazione

Quotidiano on-line siciliano

Potrebbe interessarti anche

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button