fbpx
CronacheNewsNews in evidenza

Rapinano due parafarmacie in un giorno, poi confessano

Catania-Nella serata di ieri, la Squadra Mobile ha arrestato i pregiudicati D’Arrigo Mario (cl.1975) e Gagliano Matteo (cl.1979) in quanto responsabili, in concorso tra loro, del reato di duplice rapina pluriaggravata in danno di una farmacia cittadina.

Alle ore 19,00 circa di ieri, la Sala Operativa diramava una nota radio di rapina consumata in danno di una farmacia ubicata nella zona di “Picanello”, commessa da due individui fuggiti a bordo di uno scooter di colore scuro privo di targa. In particolare, forniva le descrizioni fisiognomiche dei rapinatori, specificando che uno dei due aveva gli occhi chiari. Aggiungeva, inoltre, che un Agente di Polizia libero dal servizio era intervenuto, ingaggiando una colluttazione con uno dei rapinatori allo scopo di bloccarlo. In realtà il malvivente era riuscito a divincolarsi e, raggiunto il complice che lo attendeva con lo scooter con il motore acceso, si dava a precipitosa fuga.

Intuito che uno dei rapinatori, per la precisione quello con gli occhi chiari, potesse essere Gagliano Matteo, pregiudicato noto agli operanti per i suoi precedenti penali, mentre una pattuglia Condor si recava nei pressi dell’abitazione di quest’ultimo, altro equipaggio raggiungeva il vicino ospedale “Cannizzaro”, ritenendo, sulla base delle indicazioni fornite dal poliziotto libero dal servizio, che il malvivente potesse aver fatto ricorso alle cure dei sanitari perché verosimilmente ferito.

Trascorsi pochi minuti, Gagliano Matteo veniva bloccato a bordo del proprio scooter, uno Yamaha 50 cc. di colore nero privo di targa, mentre rientrava nella propria abitazione. Questi, per tentare di eludere il controllo, parcheggiava il mezzo lontano dall’abitazione, tale accortezza non sfuggiva agli operatori.

Nel contempo, presso il pronto soccorso del citato ospedale, veniva rintracciato D’Arrigo Mario che, ricevute le cure, veniva accompagnato presso gli uffici della Squadra Mobile.

Agli investigatori non sfuggiva che la coppia si era resa responsabile, quella stessa mattina, di una rapina ai danni di una parafarmacia ubicata nella zona del centro cittadino. In effetti, le immagini acquisite dal sistema di video-sorveglianza dell’attività ne attestavano la presenza sul posto.

Gagliano ammetteva le proprie responsabilità, riferendo di aver commesso altre rapine, compresa quella commessa ai danni della citata parafarmacia.

Alla luce di quanto sopra, i due soggetti venivano dichiarati in stato di arresto dal personale della Squadra Mobile e dall’Agente della Squadra Nautica della Questura per duplice rapina pluriaggravata in concorso tra loro.

I predetti sono stati associati presso la casa circondariale di Piazza Lanza a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.

La Squadra Mobile – Sezione “Contrasto al Crimine Diffuso” prosegue le indagini per verificare le responsabilità dei due in altre rapine ai danni di altri esercizi commerciali cittadini, in particolare quelle riferite dal Gagliano.

Presso gli uffici della Squadra Mobile sono disponibili le immagini della rapina alla parafarmacia.

D'ARRIGO Mario - clase 1975
GAGLIANO Matteo classe 1979

Tags
Mostra di più

Redazione

Quotidiano on-line siciliano

Potrebbe interessarti anche

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button

Adblock Identificato

Considera la possibilità di aiutarci disattivando il tuo Adblock. Grazie.