fbpx
CronacheNews

Rapina un supermercato, non lascia impronte con un “guanto” di colla

Lo scorso 6 giugno, personale delle Volanti ha arrestato il pregiudicato PLATANIA Antonio (classe 1982) per rapina aggravata

Intorno alle ore 14.00, a seguito di una segnalazione giunta su linea 113, le pattuglie sono intervenute in viale Artale Alagona, dove era stata segnalata una rapina in atto, ai danni di un supermercato.

Gli agenti sopraggiunti immediatamente sul posto, hanno precluso ogni via di fuga, sorprendendo PLATANIA mentre stava uscendo dal supermercato in cui aveva consumato rapina. L’uomo, che aveva ancora la pistola in mano, è stato disarmato e bloccato, con non poche difficoltà.

Dopo la perquisizione personale, sono stati rinvenuti 565 euro e i “buoni pasto”, per un valore di 198,51 euro, che il rapinatore aveva  portato via dalle casse del supermercato. L’arma usata per la rapina è risultata essere una pistola in metallo cromato semi automatica a salve, ma priva di tappo rosso e dotata di un caricatore.

Curioso lo stratagemma che l’arrestato aveva escogitato per evitare di lasciare impronte digitali: presso il Gabinetto Regionale di Polizia Scientifica, infatti, si è scoperto che l’uomo aveva ricoperto le proprie mani con una colla (del tipo cianoacrilato) che aveva creato sulla pelle una vera e propria pellicola.

Nonostante questo espediente il rapinatore è stato comunque sottoposto ai rilievi foto segnaletici e dattiloscopici, dopodiché, su disposizione del P.M. di turno, è stato tradotto presso la locale casa circondariale Piazza Lanza, in attesa della convalida davanti al GIP.

Mostra di più

Redazione

Quotidiano on-line siciliano

Potrebbe interessarti anche

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close

Adblock Detected

Please consider supporting us by disabling your ad blocker