fbpx
Nera

Rapina la CityPoste, incastrato dall’auto adoperata per il furto

Aveva rapinato l’8 marzo l’agenzia “CityPoste” di Gravina di Catania: ad incastrarlo il riconoscimento dell’auto.

I Carabinieri della Compagnia di Gravina di Catania hanno arrestato il 30enne catanese Biagio Luca Capone. L’uomo è ritenuto responsabile del reato di rapina aggravata in concorso. L’8 marzo scorso, due individui, armati di taglierino e con il volto travisato da passamontagna, hanno fatto irruzione nell’agenzia del “CityPoste” di via Marconi 103. Qui  brandendo l’arma verso l’impiegata hanno urlato: «Mi devi dare il borsello della posta!». Successivamente, dopo aver strattonato la vittima per un braccio e puntandole il taglierino prima al petto e poi alla nuca, i due ladri hanno rubato 250 euro in contanti. Compiuta la rapina sono fuggiti via a bordo di una Fiat Punto di colore azzurro.

Le indagini avviate nell’immediato dai militari del Nucleo Operativo, sotto il coordinamento dei magistrati della Procura della Repubblica, hanno consentito di individuare l’autovettura utilizzata per la fuga. L’auto era di proprietà di un parente prossimo dell’odierno indagato. Quest’ultimo, infatti a conoscenza della indagini, ha intimato al familiare di recarsi dai carabinieri e presentare denuncia. I militari risalendo al numero di targa sia grazie alle informazioni fornite da un testimone sia attraverso la denuncia del parente del rapinatore, hanno avuto la certezza che si trattasse dell’auto usata per la rapina. Elemento decisivo le analisi delle immagini registrate dalle telecamere di sorveglianza.

L’arrestato, assolte le formalità di rito, è stato associato al carcere di Catania Piazza Lanza.

E.G.

Tags
Mostra di più

Redazione

Quotidiano on-line siciliano

Potrebbe interessarti anche

Back to top button
Close

Adblock Detected

Please consider supporting us by disabling your ad blocker