Nera

Avrebbero commesso due rapine al supermercato A&O di Paternò, 3 fermi

Avrebbero rapinato ad aprile il supermercato A&O di corso Italia a Paternò e un’anziana donna nella sua abitazione. Per questo motivo, i Carabinieri hanno arrestato il 32enne Longo Alfio Emanuele, un 16enne e una donna di 25 anni che è stata posta ai domiciliari.

Le rapine

Dopo la denuncia della rapina avvenuta il 17 aprile al supermercato A&O di Paternò, i militari hanno visionatole immagini registrate dalle telecamere presenti in zona. Dall’analisi emergeva che uno dei rapinatori era armato di coltello ed entrambi avevano agito travisati dal passamontagna.

Gli stessi rapinatori, però, sono stati ripresi lungo il percorso di fuga. Allontanandosi dal supermercato, si sono tolti il passamontagna indossato, rendendo così possibile ai Carabinieri del Nucleo Operativo di Paternò il riconoscimento e la successiva identificazione.

Due giorni dopo, gli stessi rapinatori, questa volta aiutati da una donna hanno commesso una seconda rapina ai danni della stessa attività commerciale. Le immagini di videosorveglianza evidenziavano che la donna, convivente del Longo, effettuava un sopralluogo all’interno del negozio e avvisava telefonicamente il compagno che si trovava all’esterno in funzione di “palo”, favorendo la commissione della rapina da parte del minore.

Ma una settimana prima, i tre giovani avevano rapinato in abitazione una donna ultrasessantacinquenne. Longo aveva intimato alla signora di consegnargli i soldi contanti che aveva in casa, mentre gli altri due mettevano a soqquadro l’abitazione.

Su disposizione dell’Autorità Giudiziaria gli arrestati sono stati tradotti rispettivamente presso la Casa Circondariale di “Piazza Lanza” e l’Istituto Penitenziario per Minorenni “Bicocca” di Catania, mentre la donna presso la propria abitazione in regime di arresti domiciliari.

DS

Tags
Mostra di più

Redazione

Quotidiano on-line siciliano
Back to top button

Adblock Identificato

Considera la possibilità di aiutarci disattivando il tuo Adblock. Grazie.