fbpx
CronacheNews in evidenza

Rapinano i turisti bloccando le auto, due gli arrestati

Catania- La Polizia di Stato ha tratto in arresto Ferlito Francesco, classe 1978, pregiudicato e  N. V.  anche lui pregiudicato, classe 1998,  in quanto responsabili, in concorso tra loro e con altri complici in fase di identificazione, dei reati di tentata rapina aggravata e rapina aggravata in danno di passeggeri a bordo di autovetture in transito.

Nel pomeriggio di ieri, il personale della Squadra Mobile – Sezione “Contrasto al crimine Diffuso”, si recava lungo la rampa d’accesso che dall’Asse dei servizi immette alla Tangenziale ovest direzione nord, dove, la locale Sala Operativa della Questura, aveva segnalato una rapina ai danni di turisti.
La rapina era stata commessa con l’ormai consueto modus operandi: ossia un veicolo, nella fattispecie un’autovettura Fiat 500 nuovo tipo di colore giallo, arrestava la propria marcia, obbligando i conducenti delle due autovetture che la seguivano a non poter proseguire oltre nella loro direzione di marcia, ponendo i conducenti nello stato d’incapacità di agire.

Nello stesso frangente, un altro veicolo con a bordo tre malviventi affiancava le due autovetture in transito. Uno dei malviventi apriva la portiera anteriore lato destro della prima autovettura e  tentava di impossessarsi della borsa che la moglie del conducente teneva sotto le gambe. FERLITO Francesco classe 1978

La donna, resasi conto di quanto stava accadendo, opponeva una tenace resistenza tentando di chiudere lo sportello. Tale reazione ha indotto così il giovane malvivente a rinunciare a commettere questa rapina ma non a lasciare il bottino, tant’è vero che lo stesso delinquente raggiungeva la seconda autovettura con a bordo una coppia di coniugi con figli al seguito, dove ripeteva l’azione precedente, riuscendo questa volta ad impossessarsi della borsa che la signora teneva sulle proprie gambe.

Nella circostanza il malvivente ha sferrato una gomitata all’indirizzo della donna facendola desistere dall’opporre resistenza.
Con la borsa della donna, il malvivente saliva a bordo dello scooter con altri due complici e, unitamente alla Fiat 500 gialla, si davano alla fuga percorrendo la Tangenziale Ovest direzione nord.
Sulla scorta delle notizie diramate dalla squadra operativa e della descrizione del modello e del colore della Fiat 500 e del fatto che il malvivente indossasse una maglietta con disegno floreale, gli operatori della Squadra Mobile intercettavano una Fiat 500 di colore giallo con due persone a bordo.

Il conducente, poi identificato, notata la pattuglia, accelerava l’andatura per non farsi fermare ma veniva raggiunto e lì sottoposto, a controllo unitamente al passeggero.

I due venivano identificati come Ferlito Francesco (conducente) e nel minore N. V. (passeggero).
Ferlito veniva trovato in possesso di 165,00 € suddivise in tre banconote da 50 €, una da 10 ed una da 5, così come segnalato dalla Sala Operativa come provento della rapina in danno dei turisti.

I due malviventi, accompagnati in ufficio per valutare la loro posizione, sono stati  riconosciuti con estrema certezza dalle loro vittime, che già si trovavano negli uffici della Squadra Mobile per formalizzare l’accaduto, segnalando il minore N.V. , come colui che aveva dapprima tentato di impossessarsi della borsa della prima vittima non riuscendo nel proprio intento per cause indipendenti la propria volontà e, immediatamente dopo, riuscendo ad impossessarsi della borsa della seconda vittima, mentre il Ferlito veniva riconosciuto come colui che conduceva lo scooter.
Stante quanto sopra, i due giovani, che annoverano pregiudizi per reati contro il patrimonio, sono stati dichiarati in arresto e posti a disposizione delle competenti Autorità Giudiziarie.
La somma di denaro rinvenuta indosso al Ferlito, provento della rapina, è stata interamente riconsegnata alle proprietarie.

Nella circostanza le due coppie di turisti abruzzesi ringraziavano gli operatori e la Polizia di Stato per la professionalità dimostrata.

Tags
Mostra di più

Redazione

Quotidiano on-line siciliano

Potrebbe interessarti anche

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close

Adblock Detected

Please consider supporting us by disabling your ad blocker