fbpx
NeraPrimo Piano

Ragazza scomparsa ritrovata in stato confusionale in aperta campagna. Indagini in corso

Una vicenda ancora avvolta nel mistero è quella che riguarda la 19enne ritrovata in stato confusionale tra le campagne di Aci Catena.

La ragazza, secondo le prime ricostruzioni, tra lunedì e martedì sera sarebbe stata invitata ad una festa in una villa di via Scigliano.

All’orario stabilito, i genitori sarebbero andata a riprenderla. Ma la 19enne non si sarebbe presentata all’appuntamento con i genitori per tornare a casa.

Una volta che della figlia non vi era alcuna traccia, i genitori hanno deciso di scendere e recarsi presso l’abitazione dove si sarebbe tenuta la festa. I ragazzi presenti hanno tutti confermato di aver visto la 19enne ma una volta cercata in ogni stanza, senza nessun risultato, la situazione si sarebbe fatta molto più seria.

Le ricerche, coordinate dai carabinieri di Acireale, si sono sviluppate attorno all’aperta campagna in cui era situata la villa. Nel frattempo il cellulare della vittima interagiva con quello dei genitori, inviando messaggi confusi e incomprensibili. Alcuni di essi si riferivano ad un probabile posto dove si sarebbe dovuta trovare. Ma cosa più importante, forse scritti in terza persona. Insomma come se qualcuno si prendesse gioco delle indagini messe in piedi. Inoltre, una volta provato a chiamare al numero nessuno rispondeva.

La ragazza è stata trovata. Busta di plastica in testa, stato confusionale, riversa in una zona buia, a circa 300 metri dalla villa dove sembrerebbe che di recenti si siano verificati degli incidenti.

Le indagini sono riservate. Pare che una volta sveglia la ragazza abbia chiesto insistentemente della busta che le cingeva la testa. Si teme per una possibile violenza sessuale, ma non sono arrivate conferme o smentite ufficiali perchè le indagini sono ancora in corso.

EG. DS

Mostra di più

Redazione

Quotidiano on-line siciliano
Back to top button