fbpx
MultimediaNewsPolitica

Raffaele Lombardo: “Cancellate dalle vie siciliane gli antimeridionali” VIDEO

L’ex presidente della Regione Raffaele Lombardo – dalle colonne del suo blog – è intervenuto sulla recente decisione della commissione toponomastica del Comune di Catania di togliere l’intitolazione di una via e di una piazza al generale Enrico Cialdini e al re Vittorio Emanuele III.

“E’ stata una scelta più che opportuna – ha commentato l’onorevole Raffaele Lombardo – e credo che sarebbe opportuna una rivisitazione toponomastica in tutta la Sicilia. Avevo proposto a tutti i sindaci isolani di cambiare nome ad alcune vie e piazze delle nostre città, dedicate a personaggi che non hanno fatto onore alla nostra storia”.

“Ad esempio – ha aggiunto Lombardo – ricordo che il generale Enrico Cialdini fu inviato dai Savoia per reprimere il brigantaggio meridionale. In realtà si trattò di una vera e propria guerra civile con una rivolta contro l’invasione sabauda repressa nel sangue: una delle tante descritte nel libro “Terroni” di Pino Aprile. L’operato di Cialdini ha comportato un bilancio pesantissimo: con interi paesi rasi al suolo, persone uccise e bruciate e una rappresaglia alle rivolte con un migliaio di vittime. Fatti che ricordano – per efferatezza – gli eccidi delle fosse ardeatine”.

Le cifre della sanguinosa repressione di parlano, solo per la zona del napoletano, di  8968 fucilati, tra i quali 64 preti e 22 frati; 10604 feriti; 7112 prigionieri; 918 case bruciate; 6 paesi interamente arsi; 2 905 famiglie perquisite; 12 chiese saccheggiate; 13 629 deportati; 1 428 comuni posti in stato d’assedio.

Tags
Mostra di più

Redazione

Quotidiano on-line siciliano

Potrebbe interessarti anche

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close

Adblock Detected

Please consider supporting us by disabling your ad blocker