fbpx
Primo Piano

Pur di rubare la macchina fotografica getta dal balcone il proprietario: arrestato 19enne

Scattano le manette per il giovanissimo cittadino di origini marocchine, di 19 anni, Ouahbi Iassin, di Paternò, responsabile di tentato omicidio e furto in abitazione. Nella nottata di ieri, infatti, numerosi cittadini avevano chiesto aiuto al 112 riferendo ciò che, inizialmente, sembrava solo un vivace alterco tra due extracomunitari ma che, successivamente, si evolve, addirittura, in tentato omicidio, motivato dal tentato furto di una macchina fotografica.

Uno dei residenti, presso via San Giuseppe, riferisce di aver sentito le grida di un 30enne, cittadino di origini honduregne, il quale chiedeva aiuto essendo stato aggredito sulla strada, da un giovane dalla cui presa, comunque, era riuscito a divincolarsi. Il residente, a quel punto, allerta, immediatamente, i militari. Tuttavia proprio mentre era al telefono, sente dei rumori di qualcosa che va in pezzi, come dei “suppellettili” infranti, nonché la stessa vittima che gridava.

Getta l’uomo dal balcone nella speranza di sottrargli la macchina fotografica

È questione di attimi. Prima il vicino sente la richiesta disperata d’aiuto, qualche secondo dopo vede il giovane 30enne cadere giù dal balcone del primo piano dell’abitazione, avvisando, quindi, in diretta, l’evolversi della situazione l’operatore della centrale di polizia, ancora in linea.

All’arrivo dei militari, il 30enne è in pessime condizioni, infatti, un militare assiste la vittima, in attesa dell’ambulanza; inoltre, sul selciato si trovava la macchina fotografica, che a quanto riferito dal giovane, prima di perdere i sensi, era l’oggetto del contendere tra lui e un ragazzo, che, proprio per tale motivo lo ha spinto sotto. Al ferito trasportato d’urgenza all’ospedale Cannizzaro di Catania, la diagnosi è di politraumi alla colonna vertebrale, S3 – S4, guaribili in 30 giorni.

Per quanto riguarda l’arrestato, espletate le formalità di rito, è stato associato al carcere catanese di Piazza
Lanza.

G.G.

Tags
Mostra di più

Redazione

Quotidiano on-line siciliano

Potrebbe interessarti anche

Back to top button
Close

Adblock Detected

Please consider supporting us by disabling your ad blocker