fbpx
Cronache

Un punto di incontro tra i sindacati e il sindaco

Un punto di incontro sulla situazione nella quale versano i dipendenti comunali: questo il fine dell’incontro tra il sindacato Snalv, Confsal  e il sindaco Salvo Pogliese. 

La riunione si è svolta ieri presso l’hotel Nettuno di Catania alla presenza dei dirigenti delle sigle sindacali. Tema principale le difficoltà vissute dai lavoratori: dai ritardi nei pagamenti degli stipendi al turn over mai applicato. Dal mancato pagamento del salario accessorio dal 2016, a tutte le tipologie di competenze accessorie tipiche delle singole amministrazioni. Dal mancato rispetto dei dettami del Decreto legislativo 81/2008 sulla salubrità dei luoghi di lavoro, all’assenza degli strumenti utili all’espletamento delle loro funzioni. E ancora. Dalla ricaduta dell’applicazione delle iniziative del Governo centrale come Quota cento, alle conseguenze del pensionamento di molti senza però nuovi assunti.

Nel corso del pomeriggio infatti, il sindaco Salvo Pogliese ha ricevuto i rappresentanti del sindacato Snalv e il segretario provinciale Confsal, Santo Torrisi. Un colloquio cortese e cordiale, in cui il sindacato ha sottolineato il suo ruolo positivo e propositivo, e durante il quale sono state concordate una serie di iniziative sia di livello locale che nazionale a supporto della città di Catania. Per i primi di Aprile è già fissato il prossimo appuntamento.

«Il dialogo è sempre fondamentale. ll dissesto di Catania non rientra tra le norme della contrattazione decentrata.  Quindi va discusso e analizzato con ogni rsu e ogni rappresentanza sindacale. Ci fa piacere il coinvolgimento del sindaco, ma oltre le belle parole e gli intenti meritevoli, vogliamo essere concreti e porteremo presto al suo vaglio una serie di proposte e migliorie. Crediamo fermamente che Catania abbia bisogno di aiuto e noi vogliamo dare il nostro contributo», ha ribadito Maria Mamone la segretaria nazionale Snalv, Confsal.

E.G.

Tags
Mostra di più

Redazione

Quotidiano on-line siciliano

Potrebbe interessarti anche

Back to top button
Close

Adblock Detected

Please consider supporting us by disabling your ad blocker