fbpx
Senza categoriaSport

Pulvirenti collabora ed il Catania evita la serie D

Ha preferito collaborare ed ammettere (nuovamente) le sue colpe l’ex presidente del Catania, Nino Pulvirenti. Forse lo ha fatto perchè la situazione era troppo palese da negare o forse per amore della sua squadra che, grazie a questo, sembra aver evitato il girone (infernale) dei dilettanti.

Secondo quanto riporta la Gazzetta, Stefano Palazzi, procuratore sportivo, dovrebbe richiedere la retrocessione in LegaPro per il club etneo con una forte penalizzazione (10 punti) e la squalifica per almeno 5 anni di Pulvirenti, in vista del processo sportivo che inizierà domani.

Sarebbe un nuovo caso nella giurisprudenza sportiva che non prevede il patteggiamento ma prevede in caso d’ammissione delle responsabilità e di collaborazione fattiva, la riduzione delle sanzioni, secondo l’articolo 24 della giustizia sportiva. La collaborazione arriverebbe grazie a nuove rivelazioni come i nomi dei giocatori avvicinati delle altre squadre o il motivo del perchè a Bologna aveva imposto Marcolin di non schierare Schiavi e Sciaudone in quanto ritenuti corruttibili avendo come agente il figlio di Corvino, dirigente del Bologna; inoltre, Pulvirenti avrebbe ribadito che l’a.d. Cosentino sapeva del tentativo di comprare il match col Livorno.

Ed in attesa della decisione della Federazione, il Catania si prepara ad affrontare la Coppa Italia contro lo Spal.

foto wikipedia
Tags
Mostra di più

Redazione

Quotidiano on-line siciliano

Potrebbe interessarti anche

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button

Adblock Identificato

Considera la possibilità di aiutarci disattivando il tuo Adblock. Grazie.