fbpx
GiudiziariaNewsNews in evidenza

Pulvirenti ammette: “Da Varese Catania, comprate le partite”

Il presidente del Catania, Nino Pulvirenti ha ammesso durante l’interrogatorio di questa mattina che a partire dalla partita Varese- Catania del 2 aprile, è iniziato il ciclo di compravendite delle partite. A confermarlo, il procuratore Salvi durante la conferenza stampa. Il singolo costo delle partite era di 100 mila euro, ciascuna.

Intanto, i legali dell’ormai ex presidente, il Professore Giovanni Grasso e dell’Avvocato Fabio Lattanzi, specificano in una nota la posizione assunta da Pulvirenti: “Il signor Antonino Pulvirenti, che qualche giorno addietro si è dimesso da tutte le cariche sociali del Calcio Catania, ha chiarito oggi la sua posizione nel corso di un lungo interrogatorio dinanzi al giudice delle indagini preliminari, dimostrando in particolare la sua assoluta estraneità al fenomeno del calcioscommesse. Il signor Pulvirenti ha ammesso di aver avuto dei contatti con altri soggetti al fine di condizionare il risultato di alcuni incontri, e ciò al fine di salvare dalla retrocessione il Catania. Ha tuttavia manifestato la convinzione, anche alla luce della lettura degli atti, che tali contatti non abbiano avuto nessuna reale incidenza sull’esito degli incontri in questione”.

Cosentino, inoltre, una volta in Tribunale ha più volte ribadito la sua estraneità ai fatti, definendo addirittura “folle” il suo Presidente nel caso in cui avesse acquistato le partite.

Mostra di più

Redazione

Quotidiano on-line siciliano

Potrebbe interessarti anche

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close

Adblock Detected

Please consider supporting us by disabling your ad blocker