fbpx
PoliticaPrimo Piano

Fratelli d’Italia su Pubbliservizi: “Bianco complice di Crocetta”

Per i giovani di Forza Italia, gravissima l'assenza del sindaco

Le reazioni della politica sulla vicenda Pubbliservizi.

Dopo la protesta dei lavoratori Pubbliservizi, in cui uno di loro è salito sull’impalcatura minacciando di lanciarsi nel vuoto, non tardano ad arrivare le reazioni della politica. Per il gruppo consiliare Fratelli d’Italia e per i giovani di Forza Italia, il sindaco Bianco deve prendersi le sue responsabilità.

FdI:”gestione scellerata di Bianco”.

“Con quale faccia Enzo Bianco può annunciare che guiderà la protesta dei lavoratori Pubbliservizi? Lui, che è la causa principale del disastro che incombe sulle teste dei 400 dipendenti a rischio licenziamento”.

Così il gruppo consiliare al comune di Catania di Fratelli d’Italia – An commenta le ultime notizie di cronaca che riguardano il destino dei lavoratori della partecipata della città metropolitana. Manlio Messina, Ludovico Balsamo, Franco Saglimbene e Carmelo Nicotra non hanno dubbi “se oggi 400 persone rischiano il posto di lavoro, tirandosi dietro nel baratro le loro famiglie, la colpa è di questo sindaco, già sindaco dell’ormai ex area metropolitana, che in questi anni di gestione scellerata si è servito delle partecipate per fare nomine al fine di garantire i suoi equilibri politici”.

Secondo i consiglieri comunali, Enzo Bianco si è reso complice del Governatore siciliano Rosario Crocetta che nella sua assoluta incapacità governativa, che ha raggiunto massima espressione con la legge sulle province, ha distrutto l’isola.

“La regione ha preso in giro i lavoratori della Pubbliservizi promettendo soldi che non esistevano, ora spalle al muro fa pubblica ammissione e dopo che Bianco ha sguazzato in questo sistema, prima si è dato alla fuga e, poi, com’è nel suo stile, con un comunicato propagandistico ha annunciato di essere pronto a mettersi a capo della protesta – aggiunge ancora il gruppo consiliare – Tutto ciò è rocambolesco se si pensa che la ribellione dei 400 lavoratori è indirizzata proprio contro di lui”.

Per i giovani di Forza Italia, gravissima assenza del sindaco

“Chiediamo un confronto immediato con il sindaco Enzo Bianco al quale diciamo che la lotta per la Pubbliservizi non può considerarsi finita. Lo dichiara Carmelo Coppola, coordinatore dei giovani di Forza Italia. “In qualità di sindaco della città metropolitana deve assolutamente lottare con tutta la forza affinché 400 madri e padri di famiglia non vadano a casa.

E questa lotta va fatta a Palermo per chiedere alla Regione i soldi che spettano alla Pubbliservizi: nessuna cifra straordinaria ma solo le somme ordinarie che servono a ricapitalizzare l’azienda e a garantire occupazione e servizi alla cittadinanza.

Però a patto che non si giochi con queste famiglie portando avanti inutili promesse a un mese delle elezioni regionali, in un periodo – quello della campagna elettorale – in cui è facile promettere. Lo dichiamo al sindaco e lo diciamo a tutta la politica perché la Pubbliservizi è della città.

Adesso più che mai è opportuno mettere in campo ogni azione possibile per salvare la società, abbandonando beghe politiche. Ognuno deve assumersi le proprie responsabilità davanti a 400 dipendenti che rischiano di essere licenziati.

Ritengo grave l’assenza del sindaco Bianco e per questo – così come chiedono i sindacati – occorre convocare un nuovo tavolo prefettizio cercando di coinvolgere nell’immediato i massimi livelli istituzionali regionali e nazionali, perché si possa trovare una soluzione comune per il superamento di questa vertenza estremamente difficile e delicata.”

 

Mostra di più

Redazione

Quotidiano on-line siciliano

Potrebbe interessarti anche

Back to top button