fbpx
CronacheNewsNews in evidenza

Maturità 2017: le tracce della prima prova

Oggi mercoledì 21 giugno a partire dalle ore 08.30 ha avuto inizio la prima prova scritta degli esami di stato 2017. Sono in 500 mila a recarsi nelle scuole per affrontare il primo passo verso “maturità”.

La prima prova scritta è di italiano e si suddivide in analisi del testo, saggio breve, tema di attualità e tema storico/politico. Il voto massimo conseguibile è 15. Le tracce sono uguali per tutti gli istituti e vengono stabilite dal Miur.

Per il tema di italiano le prime voce parlavano di Pirandello e Dario Fo, voci smentite all’apertura delle buste che ha dato invece come esito Giorgio Caproni. Gli studenti che avranno 6 ore di tempo per svolgere la prova potranno scegliere fra:

Analisi del testo: “Versicoli quasi ecologici”, tratta dalla raccolta Res Amissa, di Giorgio Caproni
Saggio breve/articolo di giornale: Idillio e minaccia nei confronti della natura, Disastri e ricostruzione
Tema di attualità: Robotica e nuove tecnologie nel mondo del lavoro. Si parte da una citazione di Edoardo Boncinelli, “Per migliorarci serve una mutazione”.
Tema storico: “Il miracolo economico italiano” con citazioni da Piero Bevilacqua da “Lezioni sull’Italia repubblicana” e da Paul Ginsborg da “Storia d’Italia dal dopoguerra a oggi.

Nel calendario a seguire è prevista la seconda prova che varia in base all’indirizzo. Le tracce saranno sempre scelte dal Miur e gli studenti avranno sempre 6 ore di tempo per svolgere la prova. Fanno eccezione il Liceo Classico che prevedere un tempo massimo di 4 ore per la traduzione della versione, il Liceo Artistico nel quale la prova dura tre giorni per 6 ore al giorno, ad eccezione del sabato e della domenica ed i licei musicali che danno a disposizione due giorni.

Si svolgerà invece il 26 giugno la terza prova a quiz i cui argomenti sono scelti dalle commissioni.

Le valutazioni si concludono con la prova orale che segue un calendario diverso in ogni istituto ai quali gli studenti dovranno portare la propria tesina.

Mostra di più

Redazione

Quotidiano on-line siciliano
Back to top button