fbpx
CronacheEconomiaPalermo

Proteste dei sindacati in piazza: “Si cambi la riforma Fornero”

Palermo –  Stanno scendendo in piazza lavoratori e pensionati per chiedere che si cambi la riforma Fornero. Dalle 10 alle 12, i sindacati Cgil, Cisl e Uil si sono dati appuntamento davanti la Prefettura in piazza Cavour, in occasione dell’imminente presentazione del disegno di legge sulla stabilità 2016.

I presidi, che hanno avuto inizio su tutto il territorio nazionale il 5 ottobre, hanno lo scopo di sollecitare “il governo ad individuare soluzioni adeguate sul tema delle pensioni, con la modifica della riforma Fornero che preveda la flessibilità in uscita, la salvaguardia degli esodati, la tutela del potere di acquisto delle pensioni, la difesa del diritto dei pensionati a vivere con minori disagi e ottenere cosi anche lo sblocco del mercato del lavoro, offrendo nuove opportunità di occupazione ai giovani”.

Solo a Palermo, ha spiegato il segretario della Cgil di Palermo Enzo Campo, si sono persi 47 mila posti di lavoro dal 2008 al 2014. Un dato ben contrario alla presunta flessione positiva enunciata in questi giorni. I punti centrali del sit in saranno il tema della flessibilità in uscita, che chiediamo come modifica alla legge Fornero, e il tema del rinnovo dei contratti di tutte le categorie. 

Questo,però, sembra essere solo l’inizio: i sindacati, dichiarano, scenderanno in piazza e organizzeranno iniziative anche per tutti gli aspetti critici sui quali si concentrerà la vertenzialità del sindacato, come formazione, ammortizzatori sociali e disoccupazione giovanile

 

foto ahoraitalia – Corrado De Serio
Mostra di più

Redazione

Quotidiano on-line siciliano

Potrebbe interessarti anche

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button