fbpx
CronachePrimo Piano

Protesta al Centro Storico per la Settimana della Mobilità. Risponde l’assessore Arcidiacono

Centro storico in subbuglio

CENTRO STORICO CHIUSO PER LA SETTIMANA DELLA MOBILITÀ. Le proteste dei cittadini e dei commercianti

https://www.youtube.com/watch?v=w4IPbff0Gjk&feature=youtu.be

Sono molti i cittadini residenti o semplicemente domiciliati al centro storico di Catania a lamentare i disagi della settimana della mobilità. Le lamentele partono in primis dai residenti che hanno incontrato difficoltà nel raggiungere le proprie abitazioni nei pressi di piazza Stesicoro transennata appositamente, come si vede nel video sopra.

https://www.youtube.com/watch?v=jmZrWKQqoqM&feature=youtu.be

Tra le voci in protesta anche e soprattutto quelle dei commercianti i quali lamentano la difficoltà nello scarico e carico merci e la scarsa vendita. Infatti a causa della settimana della mobilità, che impedisce ai catanese di recarsi al centro storico con i propri mezzi, il centro sembra essere rimasto deserto.

In merito alle recriminazioni dei residenti e degli esercenti l’Assessore Arcidiacono, promotore della settimana della Mobilità, ci ha spiegato che si tratta di un’iniziativa voluta dai catanesi che oggi si lamentano.

“È giusto che i servizi siano funzionanti e che i cittadini debbano poter usufruire di parcheggi e quant’altro. Ma per realizzare tutto questo, permettendo al catanese di godere della propria città, è necessario adottare delle misure che lascino il centro storico libero da autovetture, ciclomotori e motocicli”, spiega Arcidiacono.

L’Assessore Arcidiacono ha anche spiegato, in relazione alle lamentele dei commercianti, che alla base dell’ideazione del progetto è stato fatto un incontro con la Confcommercio che ha approvato l’iniziativa dimostrando tutta la disponibilità necessaria.

Ritorna “Lungomare Liberato”.

Domenica pomeriggio il lungomare di Catania resterà chiuso. Il divieto di transito veicolare, nonostante le polemiche, ha sempre riscosso notevoli consensi da parte dei cittadini di Catania.

Alle zone precluse dalla ZTL, si aggiunge il divieto di transito di Piazza Università, Piazza Duomo, via Dusmet e via Etnea, Piazza Stesicoro e, per il momento in via del tutto sperimentale, la zona del Castello Ursino. L’idea sarebbe quella di chiudere il traffico veicolare permettendo ai cittadini ed ai turisti di andare liberamente a piedi per visitare tutti i musei adiacenti tra i quali ad esempio il Museo Bellini.

Nonostante le vie delimitate è tuttavia possibile spostarsi con non troppa complessità. Appositamente è rimasta ulteriormente aperta la metropolitana di Catania. La Fiab ha messo a disposizione delle auto elettriche con le quali è possibile spostarsi. L’Amt ha messo a disposizione alcune corse per raggiungere il centro senza problemi.

EF.

Mostra di più

Redazione

Quotidiano on-line siciliano

Potrebbe interessarti anche

Back to top button