fbpx
Giudiziaria

Prostituzione e riti wodoo, arrestata cittadina nigeriana

Aveva “acquistato” una giovane nigeriana minorenne per 11.000 euro e l’aveva costretta a prostituirsi nella zona di via L.Sturzo minacciandola con il rito wodoo.

Oggi, Mercy OSAWE  è stata  colpita da ordine di esecuzione per la carcerazione emesso dalla Procura Generale della Repubblica presso la Corte d’Appello di Catania,  dovendo espiare la pena di anni due, mesi tre e giorni quattro di reclusione per il reato di tratta di persone.

La donna era già stata tratta in arresto nel luglio del 2008 ad esito di complesse indagini condotte dalla Squadra Mobile nei confronti di alcuni cittadini nigeriani, ritenuti responsabili di riduzione in schiavitù e sfruttamento della prostituzione in pregiudizio di una connazionale minorenne.

Mostra di più

Redazione

Quotidiano on-line siciliano

Potrebbe interessarti anche

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close

Adblock Detected

Please consider supporting us by disabling your ad blocker