fbpx
CronacheInchiesteNewsNews in evidenza

Prostitute catanesi sfruttate dai mariti: il web è pieno di annunci

Le prostitute che mettono gli annunci sul web sono realmente “libere”? Sembrerebbe di no…

Ha fatto scalpore nei giorni scorsi l’arresto di un uomo che faceva prostituire la propria consorte in un camper situato all’interno del centro commerciale “Centro Sicilia”. Per la cronaca, l’uomo è finito in galera con l’accusa di favoreggiamento e sfruttamento della prostituzione (vedi articolo Scoperto camper a luci rosse, un uomo faceva prostituire la moglie). Per quel che concerne la donna, non sappiamo se sia stata accolta in qualche centro dedito all’assistenza delle prostitute.

L’annuncio recitava le seguenti parole:

sono mary una bella 46 enne mora prosperosa,molto passionale ed amante della trasgressione assieme a mio marito bsx passivo o solo contemplativo amiamo giocare con singoli ge***ner***osi, ospitiamo a bordo del ns camper requisiti richiesti educazione e pulizia ps non sempre posso rispondere io al telefono se risponde antonio mio marito è la stessa cosa vi dara lui tutti i chiarimenti, bacio a tutti

Questa la foto della signora:

escort catania
prostitute catania centro sicilia

A tal proposito abbiamo voluto cercare su google “escort catania marito”.

Curiosità: se su internet cerchiamo “prostitute catania marito” troviamo solo articoli giornalistici. Negli annunci il termine escort viene usato per indicare tutte le prostitute: dalla escort top class, alla donna che si prostituisce per 30 euro.

Tornando alla ricerca abbiamo trovato molti annunci simili a quello della coppia del “Centro Sicilia”, ad esempio:

ciao siamo una coppia matura lei 51enne mora 4 di seno in carne robusta con marito 45 enne attivo partecipe e sempre presente

Negli annunci pubblicati dalle prostitute (o dai mariti) la situazione non è molto chiara.

Anche leggendo l’annuncio della coppia del camper, infatti, l’elemento prezzo, dunque l’elemento sfruttamento della prostituzione, non è per nulla evidente.

Diversa è la situazione se si va nei siti relativi alla recensioni sulle prostitute.

Leggendo i commenti pubblicati dagli utenti, infatti, si nota che spesso dietro i giochi di coppia in realtà si celi lo sfruttamento della prostituzione.

Quello che più ci hanno colpito sono due commenti relativi ad una donna che si prostituisce nel quartiere di Picanello. Questa la foto della donna:

prostituta catania picanello
prostitute catania picanello

In due commenti (su tre) gli utenti hanno fatto riferimento alla presenza del marito durante i rapporti.

Andando ai commenti un anonimo, toro sexy ct, ha scritto la seguente recensione:

La signora molto cordiale al telefono, mi indica la strada e mi spiega le modalità dell’incontro, in particolare che in casa (ma altra stanza) sarà presente il marito. Questa situazione potrebbe impensierire, pero’ a me tutto sommato mi attirava. Arrivato a destinazione mi apre proprio il marito, molto gentile mi fa accomodare, in casa trovo moglie ed altra coppia loro ospite. La signora mi propone di stare anche con l’altra donna ed i mariti avrebbero aspettato in altra stanza. L’ospite non era di mio gusto quindi decido di stare solo con la padrona di casa.”
Fa riflettere il fatto che è proprio il marito ad accogliere i clienti, malgrado all’amplesso partecipi solo la moglie
Un altro utente, moretto,  ha commentato così la sua esperienza:
Sono stato con lei quasi un’ora e mi sono divertito, anche se generalmente preferisco le sue colleghe più giovani. Prezzo: 100 “orchidee”, come dice lei. Riceve a picanello, insieme al marito (non preoccupatevi, è simpatico anche lui e se ne sta buono in un’altra stanza); location non bella, squallida. Ma è da provare e la consiglio
Anche in questa recensione si evince che il marito non partecipa all’amplesso; inoltre qui il commentatore fa esplicito riferimento al prezzo: 100 “orchidee”. Per chi non lo avesse capito orchidee è sinonimo di euro.
Sostanzialmente la posizione del marito della donna di Picanello è uguale a quella  del marito della escort del “Centro Sicilia”.
Ovviamente la escort di Picanello non è l’unica donna che si prostituisce sul web col consenso del marito.
Sempre sullo stesso sito abbiamo trovato recensioni “particolari” su un’altra donna catanese.
Sulla donna, emblematica è la recensione di Aldsc intitolata “Coppia…ma solo in affari”:
Si presentano come coppia con la voglia di giocare, al telefono risponde lui e ti chiede solo il contributo per il posto, che comunque è a livello di un grand hotel. Ti portano, dopo versamento del contributo, in un posto internato e lontano al che lui se vuoi si allontana lasciando lei al suo lavoro. Già perchè sono in coppia, ma solo in affari che comunque gli riescono bene, data la loro ottima recitazione
Un altro commentatore, manuilbello, ha commentato così:
Incontrati un pò di tempo fa, risponde il marito e ti metti d’accordo con le rose da dare a sua moglie dice lui
Le rose vanno dato al marito, col quale va concordato il prezzo, eppure è la donna che partecipa all’amplesso. Anche in questo secondo caso, dunque, si verifica il reato di sfruttamento della prostituzione.
Sul sito dunque i commenti sulle prostitute catanesi sono molto espliciti: gli utenti grazie all’anonimato praticamente sono liberi di scrivere ciò che vogliono.
Continuando il nostro tour, abbiamo trovato altri commenti su una prostituta che, a quanto sembra, si fa accompagnare da un uomo molto anziano. Questa la foto della donna:
escort catania
prostitute catania
 Un commentatore, viktorjava, scrive la seguente recensione:
Luglio 2015. Chiamo incuriosito dalle foto che ritraggono un c… stupendo ed in più è matura, un mix che mi appassiona. Mi risponde il lui e ci mettiamo d’accordo. Arrivo al luogo prestabilito e mi trovo davanti un vecchietto, ma tanto la preda era la lei
Anche qui a gestire la parte economica e la contrattazione è l’uomo, va detto che però in quest’ultimo caso l’uomo partecipa al gioco (la recensione continua, ma abbiamo deciso di interromperla sul più bello…).
Dopo questo tour, abbiamo cercato alcuni commenti relativi alla coppia del camper. Fra i commentatori un certo randomfucker ha scritto:
incontrati circa 20 giorni fa a marina di priolo. lui è un tipo gentile e sottomesso, lei fisicamente piacente ma non bellissima in faccia anche se è una gran m……
Mario_Rg invece ha commentato cosi la sua esperienza:
incuriosito dalla situazione per la prima volta mi reco da una coppia! Lei bbw molto prosperosa, brutta in viso, lui un omino gentile
Al di là dell’aggettivo gentile (che in questo contesto potrebbe anche assumere altri significati…) e della bruttezza della donna, quello che abbiamo notato leggendo i commenti è che a Catania molte prostitute hanno ancora un “pappone”.
Si pensava fino a qualche anno fa che lo sfruttamento delle prostitute italiane non esistesse più, invece, basta andare su internet per capire che il fenomeno ancora esiste ed è difficile da debellare, anche perché culturalmente è quasi giustificato.
Tags
Mostra di più

Potrebbe interessarti anche

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button

Adblock Identificato

Considera la possibilità di aiutarci disattivando il tuo Adblock. Grazie.