fbpx
Cronache

Prostituta derubata dal cliente

L’uomo in una strada della periferia di Motta Sant’Anstasia aveva concordato una prestazione sessuale con la sua prostituta preferita.

La prostituta intenta a svolgere il suo lavoro conosceva già il suo rapinatore. La Procura Distrettuale della Repubblica di Catania e i Carabinieri della Stazione di Motta Sant’Anastasia hanno arrestato 41enne di Misterbianco. ll Gip del Tribunale di Catania ha emesso l’ordine di custodia cautelare agli arresti domiciliari. L’accusa è di rapina aggravata e lesioni personali.

Consuma e poi la rapina

prostitutaL’uomo lo scorso agosto aveva concordato una prestazione sessuale con la prostituta alla quale in passato si era più volte rivolto. Aveva sempre pagato regolarmente i servizi. Dopo alcuni minuti faceva marcia indietro ritornando sul luogo dove la donna esercitava. Con una scusa le chiedeva in prestito un accendino. Al momento giusto ha strappato con violenza la borsa con 400 euro dentro. Nella concitazione tra i due lui la colpiva con pugni e calci. La donna ha riportato trauma contusivo emitorace sinistro. Trauma contusivo alla colonna lombare e al bacino. Riportando a casa 10 giorni di prognosi.

Incastrato dal cellulare di un passante

Per sfortuna dell’uomo un cittadino di passaggio ha assistito e filmato tutta la scena col telefonino. Nel video anche la targa dell’auto dell’aggressore che era stata parzialmente oscurata da una busta di plastica. I Carabinieri grazie alla denuncia della donna e allo sviluppo degli elementi acquisiti dal video hanno effettuato immediata perquisizione a casa dell’uomo. All’interno trovavano l’auto intestata alla madre e una parte della refurtiva.

Elementi che hanno convinto il giudice ad emettere la misura restrittiva.

A.P.

Tags
Mostra di più

Redazione

Quotidiano on-line siciliano

Potrebbe interessarti anche

Back to top button

Adblock Identificato

Considera la possibilità di aiutarci disattivando il tuo Adblock. Grazie.