fbpx
CronacheNews

Pronto Soccorso di Acireale “dopo due ore di attesa rinuncio all’assistenza”

Pubblichiamo la sfogo del lettore lettore Franco Fasanaro che ci racconta la sua esperienza all’ospedale di Acireale. Di recente avevamo pubblicato un articolo che trattava proprio la situazione di emergenza in cui versa il pronto soccorso.

Una delle vergogne di Acireale si chiama Pronto Soccorso dell’Ospedale.

Alle 6 del mattino del 16 agosto ho avuto la sventura di constatare direttamente lo schifo in cui versa un pronto soccorso di un ospedale nuovo di una città turistica dell’Europa occidentale.

Sporcizia dappertutto, muri scrostati, malati su lettighe in sala d’aspetto, infermiere che litigano fra di loro fumando inoltre all’interno dei locali del pronto soccorso. Addirittura un enorme portacenere incoraggia chiunque a fumare, almeno quelli che fanno finta di non vedere i cartelli di divieto, dove oltretutto sono indicati coloro che dovrebbero vigilare sul rispetto di tale divieto.

Dopo aver avuto assegnato al triage un codice bianco sono rimasto ad attendere inutilmente 2 ore. Tempo normale per un simile codice. Però ad aspettare per il pronto soccorso si era soltanto in due; quell’altro (codice verde, arrivato contemporaneamente) ugualmente attendeva inutilmente per lo stesso tempo. Ne abbiamo parlato in un articolo precedente . Non mi restava altro che andare via, dopo due ore di attesa, rinunciando all’assistenza sanitaria. Credo che nemmeno nel Burundi si vedano cose del genere. Per una maggiore completezza allego delle foto a riguardo.

Tags
Mostra di più

Fabiola Foti

36 anni, mamma di Adriano e Alessandro. Giornalista da 18 anni, può testimoniare il passaggio dell'informazione dal cartaceo al web e, in televisione, dall'analogico al digitale. Esperta in montaggio audio-video e in social, amante delle nuove tecnologie è convinta che il web, più che la fine dell'informazione come affermano i "giornalisti matusa", rappresenti una nuova frontiera da superare. Laureata in scienze giuridiche a Catania ha presentato una tesi in Diritto Ecclesiastico. Ha lavorato per: TRA, Rei Tv, Video Mediterraneo, TeleJonica, TirrenoSat, Giornale di Sicilia. Regista e conduttrice del format tv di approfondimento Viaggio Nella Realtà. Direttore di SudPress per due anni. Già responsabile Ufficio Stampa per Società degli Interporti Siciliani e Iterporti Italiani. Già responsabile Comunicazione e Social per due partiti. Attualmente addetto stampa del NurSind Catania, sindacato delle professioni infermieristiche. Fondatore della testata online L'Urlo.

Potrebbe interessarti anche

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close

Adblock Detected

Please consider supporting us by disabling your ad blocker