fbpx
NeraNewsNews in evidenza

Percosse al titolare di una profumeria per rapinarla, fermati in due

GRASSO Ettore classe 1973PATANE' Francesco classe 1970La Polizia di Stato ha tratto in arresto Patanè Francesco, (cl.1970), pregiudicato e GRASSO Ettore, (cl.1973), pregiudicato, perché ritenuti responsabili di rapina aggravata ai danni di una profumeria del centro cittadino.

Il pomeriggio di ieri 4 aprile, la Sala Operativa della Questura diramava nota radio di rapina consumata ai danni di una profumeria con annesso deposito, ad opera di due malviventi, con il volto travisato, i quali, nella circostanza, per portare a compimento l’azione delittuosa, avevano bloccato il titolare che veniva anche percosso.

Le pattuglie della Sezione Contrasto al Crimine Diffuso, a bordo di motociclette, sulla scorta delle descrizione dei malviventi fornite dalla Sala Operativa, seguendo un consolidato protocollo operativo, hanno circoscritto la zona teatro del fatto delittuoso.

In effetti, in questa via Suor Maria Mazzarello, uno degli equipaggi, portatosi sul luogo della rapina, acquisiva ulteriori dettagli utili dalla vittima, appurando che i malviventi avevano tentato di forzare una cassaforte collocata all’interno dell’esercizio; acquisita la via di fuga dei due rapinatori, che non essendo riusciti nell’intento, avevano asportato la somma di 20,00 euro, la comunicavano via radio.

A breve distanza, altro personale della citata Sezione individuava i due malviventi, i quali, accortisi della pattuglia della Mobile tentavano invano la fuga venendo nella vicina via San Pietro. I predetti venivano trovati in possesso di un c.d “palanchino”.

Condotti presso gli uffici della Squadra Mobile, i due soggetti, Patanè e Grasso, noti pregiudicati, sono stati dichiarati in stato di arresto per il reato di rapina aggravata in concorso e condotti presso la casa circondariale di Catania “Piazza Lanza”.

La somma asportata è stata restituita al legittimo proprietario il quale ha dovuto ricorrere alle cure dei sanitari di un nosocomio cittadino per le percosse subite.

immagine in evidenza di repertorio

Mostra di più

Redazione

Quotidiano on-line siciliano

Potrebbe interessarti anche

Back to top button