fbpx
CronacheNews

Prof. Basile: “Chirurgia, eccellenza a Catania”

Oggi Venerdì 23 Gennaio, presso la sala ex Consiglio del Palazzo centrale dell’Università, si è tenuta la conferenza stampa di presentazione del primo convegno regionale dedicato alla Chirurgia Regionale “Appropriatezza delle cure, efficienza organizzativa  ed innovazione tecnologica in Chirurgia”.
Il Prof. Francesco Basile, organizzatore e coordinatore del convegno, e il Prof.Antonio Biondi, responsabile scientifico dell’evento, hanno illustrato alla stampa i lavori che Lunedì 26 Gennaio  vedranno numerosi Decision Makers a confronto, tra cui: Direttori generali, amministrativi e sanitari delle Aziende ospedaliere e territoriali, docenti di Chirurgia delle tre Università siciliane, primari e dirigenti medici ospedalieri, dirigenti medici ed amministrativi dell’Ospedalità privata, direttori delle farmacie ospedaliere regionali, Provveditori economi, funzionari e dirigenti dell’assessorato regionale alla Salute.
Alla conferenza stampa, presente anche il Magnifico Rettore di Catania Prof.Giacomo Pignataro.

Particolare attenzione ai viaggi della speranza. “A Catania – spiega il prof Basile – si raccolgono molti utenti da altre zone, Naturalmente bisogna sempre migliorare e fornire ai pazienti l’eccellenza”. Una Sicilia d’eccellenza quindi? “In Sicilia e soprattutto a Catania si viene trattati al meglio”.

 

Tags
Mostra di più

Marco Benanti

45 anni, ex operaio scaricatore alla base di Sigonella, licenziato in quanto “sgradito” al governo americano per “pensieri non regolari”, ex presunto “biondino” dell’agenzia Ansa, ex giocatore di pallanuoto, ex 87 chili. Soggetto sgradevole, anarchico, ne parlano male in tanti, a cominciare da chi lo ha messo al mondo: un segno che la sua strada è giusta. Ha, fra l’altro, messo la sua firma come direttore di tante testate, spesso solo per contestare una legge fascista di uno Stato postfascista che impone di fatto un censore ad un giornale (e in molti hanno, invece, pensato che lo ha fatto per “mettersi in mostra”). E’ da sempre pubblicista, mai riconosciuta alcuna pratica per professionista, nemmeno quelle vere. Pensa di morire presto, ma di lui – ne è certo- non fregherà niente a nessuno. Nemmeno a lui.

Potrebbe interessarti anche

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close

Adblock Detected

Please consider supporting us by disabling your ad blocker