fbpx
GiudiziariaNewsNews in evidenza

Procura chiede 5 anni per Maesano

La Procura della Repubblica, rappresentata dal Pm Tiziana Laudani, davanti al Gup Giuliana Sammartino, ha chiesto la condanna per l’ex sindaco di Aci Catena Ascenzio Maesano e per l’ex responsabile ufficio Finanze dello stesso Comune Orazio Barbagallo, in giudizio con rito abbreviato.

Per l’ex sindaco il Pm ha chiesto 5 anni e 4 mesi, mentre per Barbagallo 5 anni e due mesi.

Prevista per mercoledì prossimo la sentenza.

I due sono imputati per corruzione in concorso. Maesano e Barbagallo furono fermati, insieme a Giovanni Cerami, amministratore di fatto della Halley Consulting Spa, imputato anche lui per corruzione in concorso, il 10 ottobre del 2016 dalla DIA di Catania, diretta da Renato Panvino per il presunto pagamento di due tangenti: una da quattromila e una da 15mila euro, che l’imprenditore, secondo l’accusa, ha consegnato al consigliere comunale, che l’ha poi equamente divisa con il sindaco. Il fatto risultò evidente da una intercettazione.

Mostra di più

Redazione

Quotidiano on-line siciliano

Potrebbe interessarti anche

Back to top button