fbpx
GiudiziariaNewsNews in evidenza

Processo enigma, il triplice ‘no’ del Presidente Urso

La Procura di Catania, al termine dell’operazione denominata ‘Enigma’, ha portato in Tribunale ventinove persone con la seguente accusa: associazione di stampo mafioso al clan di Sebastiano Mazzei, rapine ed estorsioni.

All’udienza che si è tenuta ieri mercoledì 17 febbraio 2016, la Difesa è stata presa di mira dal Presidente Maria Pia Urso con i suoi ripetuto ‘no’.

Le negazioni erano riferite all’ammissione delle costituzioni di parte civile di Associazioni Codici Onlus, Obiettivo Legalità e Articolazione Territoriale Codici Sicilia, a tutte le riserve sollevate dalla difesa in fatto di notifiche, consultazione del materiale probatorio e genericità dei capi di imputazione ed infine per le richieste di rito abbreviato condizionato con tale motivazione:“sono prive del carattere della novità della questione”.

Fonte ‘ilgazzetinonline’

Mostra di più

Redazione

Quotidiano on-line siciliano

Potrebbe interessarti anche

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button