fbpx
CronachePrimo Piano

Privatizzazione aeroporto di Catania, Pogliese: “Unica strada possibile”

Il sindaco si trova favorevole alla privatizzazione dell’aeroporto Fontanarossa di Catania. È quanto emerso a seguito del Consiglio Comunale straordinario.

Alla riunione che è stata richiesta da diversi consiglieri, primo firmatario Salvo Di Salvo, hanno partecipato con il sindaco Salvo Pogliese, tra gli altri, l’assessore regionale alle infrastrutture Marco Falcone, il presidente della Camera di Commercio del Sud Est Sicilia Piero Agen, l’amministratore delegato della Sac Nico Torrisi e la componente del Cda Sac Maria Elena Scuderi.

L’aula, durante il dibattito ha approvato due ordini del giorno. Uno, primo firmatario il consigliere Giuseppe Gelsomino invita il sindaco a farsi promotore di ogni utile iniziativa per sostenere il progetto di realizzare una nuova pista dell’aeroporto. Un altro, primo firmatario il consigliere Alessandro Nasca, affinché l’amministrazione si attivi per fare applicare anche all’aeroporto di Catania le agevolazioni per la continuità territoriale.

A conclusione di una lunga serie di interventi di consiglieri comunali, dell’assessore regionale Marco Falcone e dell’amministratore delegato Sac Nico Torrisi, ha preso la parola il sindaco Salvo Pogliese.

“L’aeroporto necessita di investimenti”: la parola al sindaco

«A scanso di equivoci e di interpretazioni strumentali ribadisco che Comune non venderà il 2% della propria partecipazione all’interno della Sac. Per alcune riflessioni di carattere tecnico-politico che abbiamo fatto, ancor prima che il consiglio nello scorso mese di aprile si pronunciasse contro la vendita delle quote. Lo farà invece parzialmente la Città metropolitana, vendendo il 50% della sua quota che è del 12,21 %. L’aeroporto di Catania necessita di investimenti strutturali significativi che nessuno fra i soci può garantire. Per assicurare gli investimenti necessari per far “decollare” in termini di presenze e trasporto passeggeri. Entro il 2030 si è calcolato che l’aeroporto possa raddoppiare il traffico passeggeri trasportati addirittura fino a 20 milioni l’anno. Quindi con benefici che ricadrebbero su tutto il territorio».

«Pertanto la privatizzazione è l’unica strada possibile, con successo già percorsa da altri aeroporti come Napoli, Venezia, Roma, ovunque con importanti risultati. Coi proventi della cessione della metà delle quote della città metropolitana, realizzeremo un introito presumibilmente circa sessanta milioni di euro. Questi fondi saranno che  spesi per i servizi del territorio provinciale come strade e scuole. Per questo confidiamo di poter trovare la giusta sintesi tra i soci pubblici, che assicureranno il dovuto controllo con quelle di legittimo profitto dei privati che acquisteranno le quote», conclude il sindaco Pogliese.

E.G.

Tags
Mostra di più

Redazione

Quotidiano on-line siciliano

Potrebbe interessarti anche

Back to top button
Close

Adblock Detected

Please consider supporting us by disabling your ad blocker