fbpx
Cronache

Privatizzazione degli aeroporti: nessun taglio occupazionale

Il nuovo Piano industriale e l’importante processo di privatizzazione dell’aeroporto di Catania non prevede tagli all’occupazione. La Sac, in sinergia con le sigle sindacali di categoria, attraverserà tutti i passaggi chiave del percorso.

Lo ha assicurato stamattina l’AD Nico Torrisi ai rappresentanti di Filt Cgil, Fit Cisl, Uil trasporti e Ugl.

«La rassicurazione di Torrisi -dichiarano i sindacati- sul mantenimento dei livelli occupazionali, arrivata su nostra sollecitazione, ci fa ben sperare per il futuro. Il cammino dell’aeroporto catanese prevede passaggi importanti e delicati, e spesso in casi come questi la tutela dei lavoratori non è sempre messa nel conto. Ci saranno dunque nuovi incontri, soprattutto sul delicato tema della privatizzazione che investirà ogni aspetto dell’ aeroporto e ciò avverrà secondo un calendario che sarà stilato a breve».

«Abbiamo particolarmente apprezzato il clima cordiale di confronto e siamo certi che si possa collaborare insieme nell’interesse di chi lavora e del territorio. Catania ha bisogno di uno scalo sempre più forte che faccia la differenza in tutto il Sud Italia», concludono i rappresentanti sindacali.

E.G.

LEGGI ANCHE:

Danilo Toninelli a Catania

Sac, aeroporto verso la privatizzazione

 

Tags
Mostra di più

Redazione

Quotidiano on-line siciliano

Potrebbe interessarti anche

Back to top button

Adblock Identificato

Considera la possibilità di aiutarci disattivando il tuo Adblock. Grazie.