fbpx
CronachePrimo Piano

Presunto palpeggiamento all’ospedale di Acireale

Sarebbe avvenuto un presunto palpeggiamento a danno di una paziente, nel corso di una mammografia eseguita presso l’Ospedale di Acireale.

L’episodio sarebbe avvenuto due giorni fa, il 14 giugno. Ad eseguire una mammografia clinica nei locali dell’ UOC di Diagnostica per Immagini del Presidio acese, due esperti tecnici di radiologia

L’esame nello specifico si esegue secondo una procedura ben precisa. La mammografia si effettua mentre il seno è posizionato sul piano di lavoro. Quest’ultimo viene compresso, utilizzando uno strumento dedicato, per favorire la diagnostica. Il tecnico deve posizionare la mammella sul piano di lavoro. Se il capezzolo non è in asse deve sistemarlo in maniera tale che l’esame venga effettuato correttamente. Al termine della mammografia, il medico ha visitato la signora non presentando alcuna anomalia. 

La paziente ha presentato il reclamo all’URP dell’ospedale il giorno successivo circa il presunto palpeggiamento. Due giorni fa, il 17 giugno, un’operatrice ha comunicato alla donna l’avvio della procedura prevista e rassicurarla sulla presa in carico del caso. In una nota dell’Asp, divulgata pochi minuti fa, si legge come siano state avviate  indagini interne, disposte dal direttore medico dell’Ospedale di Acireale e dal direttore dell’UOC di Diagnostica per Immagini. 

«La procedura attivata dalla paziente, attraverso il reclamo all’URP del Presidio, sarà completata assicurando celerità e trasparenza per gli adempimenti, i provvedimenti e/o le tutele del caso. Ogni anno, presso l’UOC di Diagnostica per Immagini dell’Ospedale di Acireale vengono effettuate 5000 prestazioni. In questi anni non sono mai stati segnalati simili gravi episodi, al contrario è stata sempre rilevata dalle pazienti la professionalità e la correttezza di tutto il personale», conclude la nota ASP.

E.G.

Tags
Mostra di più

Redazione

Quotidiano on-line siciliano

Potrebbe interessarti anche

Back to top button

Adblock Identificato

Considera la possibilità di aiutarci disattivando il tuo Adblock. Grazie.