fbpx
NeraNews

Presunto islamista fermato a Catania in un camper

Ufficialmente espulso dal territorio nazionale, un cittadino egiziano 43enne, Omar Ashraf Mohamed Gamaleldin Mohamed Aly, è stato fermato nascosto in un camper ancora a Catania.

Secondo le indagini, l’uomo, che era già stato condannato per reati comuni,  era stato in contatto con l’attentatore di Berlino Ais Amri.  E’ risultata sua un’utenza mobile utilizzata da Amri durante permanenza in Italia, nel periodo successivo alla sua scarcerazione del maggio 2015.

Nel corso della perquisizione nel camper, sono stati rinvenuti e sequestrati un machete di fattura artigianale lungo circa 40 cm e un telefono cellulare contenente tra l’altro un file-audio riproducente l’inno dell’ISIS ed una foto del terrorista che aveva ucciso in diretta l’Ambasciatore Russo durante un convegno in Turchia, riportante una scritta il lingua araba e tradotta “Dio è grande, noi siamo come Mohamed e saremo così per sempre e non lasceremo nessuno in pace se prima la popolazione di Damasco non sarà lasciata in pace”.

Con l’odierno rimpatrio, salgono a 39 le espulsioni dal territorio nazionale di stranieri per motivi di pericolosità sociale. Sono in tutto, secondo i dati del Viminale, 171 i soggetti gravitanti in ambienti dell’estremismo religioso espulsi con accompagnamento nel paese di provenienza dal gennaio 2015 ad oggi.

Tags
Mostra di più

Redazione

Quotidiano on-line siciliano

Potrebbe interessarti anche

Back to top button

Adblock Identificato

Considera la possibilità di aiutarci disattivando il tuo Adblock. Grazie.