fbpx
Cronache

Pressing dei ristoratori sullo slittamento del coprifuoco: previsioni fatturato fino a 3,5 miliardi in più

Posticipare il coprifuoco di un paio d’ore (o nell’ipotesi più rosea abolirlo totalmente) porterebbe guadagni di 2-3 miliardi al mese: è questa la stima di Confesercenti fa sulle entrate dei ristoranti nelle aperture serali. 

Per Coldiretti, invece, il superamento del coprifuoco per bar, ristoranti, bar, ristoranti, pizzerie ed agriturismi in tutta Italia, vale, in termini di fatturato, almeno 3,5 miliardi di euro al mese. Numeri più contenuti per la Fipe, la Federazione dei pubblici esercizi di Confcommercio che stima circa 10 milioni in più al giorno, quindi sui 300 milioni di euro aggiuntivi al mese.

Il pressing però coinvolge anche il mondo del turismo: il coprifuoco limiterebbe la proposta per stranieri e non: «Un’ora in più di coprifuoco fa la differenza in un sistema basato sulla competitività con altri Paesi – sottolinea Giuseppe Roscioli, vicepresidente vicario di Federalberghi che si scaglia contro gli annunci- nel mondo del turismo i danni maggiori si fanno con gli annunci, basta un annuncio sbagliato o incauto per frenare centinaia di migliaia di persone e convincerle a scegliere un posto anziché un altro»

Il coprifuoco rimane al centro del dibattito che sarà discusso in una cabina di regia chiesta da Fi, Lega, Iv e dal M5S prevista per venerdì prossimo. Al momento l’ipotesi più plausibile è il posticipo del coprifuoco dalle 22 alle 23. 

E.G.

Mostra di più

Redazione

Quotidiano on-line siciliano

Potrebbe interessarti anche

Back to top button