fbpx
Cronache

Preso il sorvegliato speciale “Nino ‘u fungiutu”: sequestrata anche trattoria in via Plebiscito

“Nino ‘u fungiutu”, al secolo Antonino Arena 48 anni, sorvegliato speciale ed esponente del clan dei “Cursoti” è finito in manette con l’accusa di trasferimento fraudolento di valori. Sequestrato anche il ristorante “Trattoria del Principe” a lui stesso riconducibile e parte delle quote della società “Stella”. 

L’arresto di Arena è databile al 2012 per associazione di stampo mafioso. L’anno dopo, fu destinatario di un decreto di sequestro di beni che coinvolse sempre lo stesso ristorante in via Plebiscito che all’epoca aveva un nome diverso. Dopo tale provvedimento, l’attività ha proseguito con il proprio lavoro grazie alla gestione di parenti e soggetti vicini ad Arena. Una volta scarcerato nel 2017, “Nino ‘u fungiutu”  ha collaborato attivamente all’interno del ristorante fino a determinare la chiusura nell’agosto del 2018. Il locale ha poi riaperto poco dopo con il nome di “Trattoria del principe” ad oggi confiscata. Sequestrate anche le azioni della società Stella, operante nella gestione di locali per la preparazione, lavorazione e somministrazione al pubblico, di alimenti, bevande alcoliche e analcoliche, caffè e in genere di tutti i prodotti alimentari. Il 95% delle quote societarie erano intestate alle moglie di Arena ma gestite, concretamente, dall’esponente dei Cursoti. 

A dar via alle indagini della Squadra mobile una segnalazione effettuata da una inviata di una nota trasmissione televisiva nazionale.

E.G.

 

Tags
Mostra di più

Redazione

Quotidiano on-line siciliano

Potrebbe interessarti anche

Back to top button
Close

Adblock Detected

Please consider supporting us by disabling your ad blocker