fbpx
CronacheNewsNews in evidenza

Presidente cereo Villaggio Sant’Agata querela giornalisti

Riceviamo e pubblichiamo:

“Il Presidente della Candelora del Villaggio Sant’Agata esprime totale indignazione per l’ennesimo articolo pubblicato il 4 febbraio da Meridio News nel quale si lascia intendere che le scommesse clandestine di denaro e la criminalità organizzata abbiano un rilevante ruolo nella festa della Santa Patrona ed in particolare tra le varie Candelore. 

Il Presidente del Cereo Villaggio Sant’Agata, Salvatore RUSSO, è davvero stanco ed amareggiato:

Anche quest’anno è stato raccontato un fatto falso. Non è assolutamente vero che la mattina del 3 febbraio tra i portatori della Candelora del Circolo di Sant’Agata e quella del Villaggio vi siano state minacce, né tantomeno si è mai sfiorata una rissa. Falsa è anche la presenza del Diolosà in prossimità dei due cerei. Falso è altresì, l’avanzata ipotesi di una tichetta, gara di resistenza, per un presunto giro di denaro.

Il portavoce della Candelora del Villaggio Sant’Agata rende noto come il piccolissimo incidente di percorso sia stato dovuto esclusivamente all’acceso folklore ed alla sana rivalità che contraddistinguono da anni i portatori dei vari cerei, atteso che l’abilità degli stessi viene messa in risalto tramite le movenze danzanti del cereo e la resistenza di tenuta dello stesso.

Per potere continuare a vivere la festa nella massima serenità, si preannuncia che non verranno rilasciate interviste, anche perché è già stato mandato al legale, Avv. Pietro Lipera, di sporgere formale denuncia – querela nei confronti dei responsabili dell’articolo pubblicato che, senza alcun fondamento e con chiaro intento diffamatorio, ha nuovamente accostato la Candelora del Villaggio Sant’Agata a nomi noti alla criminalità organizzata.”

 

 

Mostra di più

Redazione

Quotidiano on-line siciliano
Back to top button