fbpx
Nera

Presi quattro scafisti sulla Diciotti, colpevoli anche di violenza sessuale

Sarebbero quattro, i presunti scafisti che si trovavano sulla Diciotti.

Tre egiziani e un cittadino del Bangladesh avrebbero, dunque, condotto l’imbarcazione con a bordo i migranti soccorsi poi dalla Diciotti.

Nel corso della serata di ieri, la polizia ha eseguito 4 decreti di fermo per i presunti scafisti accusati di associazione per delinquere finalizzata alla tratta di persone, favoreggiamento dell’immigrazione clandestina, violenza sessuale e procurato ingresso illecito.

Primo giorno “a terra” per i migranti

Dopo due settimane in mare,  finalmente potranno iniziare una nuova vita. All’hotspot di Messina sono presenti i 143 migranti che aspettano di venire collocati nei paesi affidatari.

Il loro passato è costellato da storie da violenze e condizioni di schiavitù. Il viaggio per arrivare in Libia, i centri di raccolta peggio di “prigioni” sulla costa Nord dell’Africa sono già due tappe incredibilmente dolorose.

Inoltre, sul loro corpo sono evidenti cicatrici e segni di abusi. Sarebbe 11 le donne eritree stuprate in Libia, poco prima di iniziare il “viaggio della speranza”

Circa un centinaio verranno trasferiti in diverse sedi della Curia, ancora da decidere. I restanti tra l’Irlanda e l’Albania.

EG.

 

Mostra di più

Redazione

Quotidiano on-line siciliano

Potrebbe interessarti anche

Back to top button