fbpx
Psiche e Società

Pregiudizi. Siamo liberi di cambiare

Pregiudizi. Kurt Cobain disse che avrebbe desiderato essere gay per dare fastidio agli omofobi.

La società in cui viviamo è composta da persone, molte volte lo dimentichiamo e crediamo che questo termine descriva qualcuno che non siamo noi.

In questi giorni, il termine società è stato spesso usato: dal referendum, alla morte di Maria Paola Gaglione e del fidanzato Ciro, del diritto di tutti a vivere l’amore a modo proprio e di essere chi si vuole a modo proprio.

Siamo liberti di essere quello che vogliamo

Di queste vicende quello che più mi ha compito è stato quanto poco ematici certe volte siamo verso il prossimo.

…ma possiamo cambiare

Iniziamo a farci caso, molto spesso ciò che ci rende poco ematici sono i pregiudizi insieme ai giudizi verso l’altro. Come se infondo in qualche modo, se la siano voluta o meritata per diversi motivi…

Abbiamo pregiudizi perché l’ambiente che ci circonda è ricco di stimoli e classificare e/o creare dei preconcetti, poiché non possiamo sperimentare tutto sempre, è normale.

Questo non vuol dire che questi preconcetti possano essere cambiati, anzi più facciamo esperienza e più possiamo ampliare il nostro bagaglio di conoscenze.

Conoscere, sapere ci aiuta a sostituire i pregiudizi che sono diventati obsoleti.

Le nostre esigenze, quindi anche quelle della società stanno cambiando e questo cambiamento può destare da un lato timore in chi non sente questa esigenza per le più svariate ragioni dall’altra una evoluzione, un aperture alle differenze.

Aprirsi alle differenze significa, superare i pregiudizi e non giudicare

Il giudizio è la parte più “divertente” poiché giudicare additare come si dice a catania “fare curtigghiu” piace a tutti, anche se in realtà non ci porta a niente.

Oltre a giudicare possiamo se non sostituire questa attività con l’accettazione.

Accettare gli altri per quello che sono e quindi andare oltre i nostri preconcetti e aprirsi all’altro di qualsiasi genere forma regione e colore, anche perché alla fine siamo fatti tutti di carne ed ossa.

Tutti proviamo emozioni sentimenti, desideri e aspettative.

Accettare gli altri in maniera reciproca ci darà l’occasione di cogliere la bellezza della differenza e arricchirci dell’esperienza nostra e dell’altro.

Per accettare qualcun altro, dobbiamo partire ad accettare noi stessi i limiti desideri, se questo argomento ti interessa e/o è difficile da affrontare leggi gli altri articoli su questo argomento sull’account Instagram @l’urlo ed per domande e chiarimenti seguimi sullo stesso social, @angelaiintelisano.

Foto: Gero Vetro @gerovetro (instagram)

 

 

Tags
Mostra di più

Potrebbe interessarti anche

Back to top button
Close

Adblock Detected

Please consider supporting us by disabling your ad blocker