fbpx
Amore e SessoLifeStyle

SexLife: è la Stealthing l’illegale pratica sessuale in voga

Ogni giorno in tutto il mondo nascono nuove pratiche sessuali “all’avanguardia”.

Come abbiamo già visto sono molteplici le pratiche e le usanze riguardanti il sesso o comunque attività inerenti ad esso. Abbiamo parlato della moda di farsi i selfi #Aftersex, abbiamo visto alcune delle usanze sessuali più strane del mondo e la ‘Rusty Trombone‘, una fra le più gettonate delle ultime settimane ma non è finità qui, adesso scopriamo insieme la ‘Stealthing‘, la pratica all’ultimo grido.

La stealthing è sostanzialmente una pratica sessuale in cui l’uomo si toglie il preservativo durante l’atto sessuale, senza il consenso del partner. Questa pratica, come riportato in un articolo dell’huffingtonpost, è ritenuta illegale in Gran Bretagna. Diversamente è considerata come maltrattamento o violenza sessuale.

E’ ovvio che la pratica possa avvenire anche in senso opposto tra i partner; nella stealthing al femminile la donna applica di nascosto e senza il consenso del partner dei piccoli fori con gli aghi al preservativo in modo da rimanere consapevolmente incita a discapito dell’uomo.

Lo studio di Brodsky, come racconta l’huffingtonpost, parla nel dettaglio delle comunità online nate per difendere lo stealthing come un diritto del maschio, il diritto di ogni uomo a “diffondere il suo seme” – a prescindere dal tipo di rapporto, gay o etero.

Nello studio si parla anche di forum in cui alcuni uomini ne “addestrano” altri alle migliori pratiche di stealthing e offrono sostegno e consigli per la rimozione non consensuale del preservativo durante il sesso.

Caratterisitca dominante il farlo all’insaputa del partner sessuale, fisso o occasionale che sia. Sarebbe infatti questo ad amplificare il piacere durante l’amplesso.

Mostra di più

Elisabetta Ferlito

Inizia a scrivere per caso ed è così che d'un tratto si trova e si scopre appassionata di ciò che non è convenzionale. Per lei non conta cosa hai da dire ma come sei disposto a dirlo, quanto sei disposto a rischiare per farti ascoltare. Sostenitrice delle parole che tutti pensano ma nessuno vuole pronunciare e inguaribile amante dei dettagli, con il suo oceano di caos, è nata con la testata online 'L'Urlo', e lei in quel grido ci sguazza.

Potrebbe interessarti anche

Back to top button