fbpx
Sanitá

Posti letto negli alberghi siciliani per i pazienti affetti da Coronavirus

Il Governatore della Sicilia, Nello Musumeci firma una nuova ordinanza per la gestione e la sistemazione di posti letto per i pazienti affetti da Covid-19.
Si parla di “Almeno mille posti letto, distribuiti nelle province dell’Isola e ricavati dall’utilizzo di alberghi, residence” che saranno riservati dalla Regione Siciliana a persone obbligate all’isolamento.
Entro ventiquattro ore-comunica Musumeci- sarà fornito alle Aziende sanitarie provinciali l’elenco delle strutture che hanno manifestato la propria disponibilità ad accogliere tali soggetti. Subito dopo-continua il Governatore della Sicilia- le Asp dovranno disporne una adeguata sistemazione.

La collaborazione delle strutture alberghiere e delle aziende ospedaliere

«Aziende sanitarie e strutture alberghiere dovranno mettere a disposizione centinaia di camere da sanificare preventivamente.»
Inoltre, aggiunge Musumeci «dovranno sottoscrivere una convenzione che prevede il pagamento di un importo massimo a carico dell’amministrazione di trenta euro al giorno, in relazione alla classificazione in stelle della struttura.»
«Ne stiamo cercando almeno una in ogni territorio provinciale per essere pronti – sottolinea il governatore siciliano – a un possibile picco dei contagi che richieda di tenere in isolamento i soggetti risultati positivi.»
Informa inoltre Musumeci:«L’Agenzia nazionale per i beni confiscati ci ha messo subito a disposizione due strutture alberghiere, a Palermo e nel Trapanese, che contiamo di utilizzare.»
Gli alloggi saranno a uso esclusivo dell’utente in isolamento indicato dall’Asp e per il quale ci sarà il divieto assoluto di ricevere visite.
Nella struttura, oltre al personale in servizio, potranno accedere soltanto ospiti designati dall’Azienda sanitaria, il personale medico e i fornitori autorizzati.
Per tutti, verranno adottate le massime precauzioni.

 

G.G.

crediti foto: Regione Siciliana

Tags
Mostra di più

Redazione

Quotidiano on-line siciliano

Potrebbe interessarti anche

Back to top button
Close

Adblock Detected

Please consider supporting us by disabling your ad blocker