CronacheNewsNews in evidenza

Posteggiatori abusivi sanzionati, impongono ai cittadini un odioso pizzo

IMG-20150816-WA0001 (1) IMG-20150816-WA0002 (1)Catania-Il sindaco Enzo Bianco: “I posteggiatori abusivi impongono ai cittadini un odioso pizzo. È una metodo di controllo del territorio che vessa la città e impedisce le pratiche positive. Da parte nostra la lotta sarà senza quartiere”.Continua anche nel periodo di Ferragosto la lotta senza quartiere ai posteggiatori abusivi.I Vigili Urbani di Catania, a seguito delle disposizioni del comandante Pietro Belfiore, coordinate dal responsabile del Reparto Polizia Commerciale (ex Annona) Franco Caccamo, seguendo le direttive dell’amministrazione comunale guidata dal sindaco Enzo Bianco, hanno continuano le azioni di contrasto al fenomeno illegale.

Questa mattina è stata infatti portata a termine un’operazione di polizia locale per contrastare il fenomeno dei posteggiatori abusivi, i quali, soprattutto in questo periodo, invadono il territorio comunale.

Sono state impiegate 2 pattuglie della Polizia Annonaria e 1 pattuglia della Viabilità. Le zone controllate sono state quelle del Lungomare, dell’aeroporto di Fontanarossa, di villa Pacini e piazza Borsellino.

Sono stati identificati, diffidati e verbalizzati 13 parcheggiatori abusivi. L’operazione va inquadrata nell’obiettivo che si è posto l’amministrazione di riportare in città la legalità contrastando l’abusivismo in tutte le sue forme. I controlli continueranno in tutta la città.

I posteggiatori abusivi impongono ai cittadini un odioso pizzo – dichiara il sindaco di Catania Enzo Bianco – È una metodo di controllo del territorio che vessa la città e contribuisce ad impedire le pratiche positive. Da parte nostra la lotta sarà senza quartiere e chiederemo collaborazione a tutti i livelli per ottenere dei risultati. Importantissimo, ovviamente, sarà il contributo dei cittadini onesti”.

Tags
Mostra di più

Redazione

Quotidiano on-line siciliano

Potrebbe interessarti anche

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button

Adblock Identificato

Considera la possibilità di aiutarci disattivando il tuo Adblock. Grazie.