fbpx
CronacheNews in evidenzaPalermo

Polemiche a Palermo, la pubblicità nasconde la scuola

Palermo-Si tratta di un telone pubblicitario di soli sessantaquattro metri quadrati che occupa quasi tutto il prospetto principale della scuola media Archimede di Palermo.

Montato dalla ‘Vat’, un’impresa pubblicitaria e posizionato sull’impalcatura della ditta privata che sta eseguendo i lavori di rifacimento dell’edificio in piazza Politeama, con fondi statali e la progettazione del Comune, questo telone è stato autorizzato dalla dirigente del Servizio occupazionale del suolo pubblico, Maria Pennisi, la quale però, nel frangente è stata diretta ad un altro incarico.

La Dirigente scolastica, oltre a notare la tragica metafora imposta dalla situazione, che indurrebbe gli scolari ad attenzionare più le sciocchezze che le cose importanti e formative della vita, quali la scuola, non ha potuto far altro che scrivere al capo area della riqualificazione urbana Mario Li Castri, lamentando la violazione di tutta una serie di norme.

La causa primaria secondo cui il telone non può essere lì esibito, è quella che altera i requisiti igenico sanitari e di illuminamento naturale dell’edificio dell’istituto scolastico.

Il ‘Giornale di Sicilia’ ci racconta che alla richiesta di rimozione del telo della Dirigente Scolastica dell’istituto in questione coinvolto, Li Castri, risponde che l’autorizzazione non è munita del parere propedeutico dell’Urbanistica competente all’esecuzione dei lavori, né di quello dell’area della scuola né del dirigente scolastico. Ragione per cui Li Castri invita a revocare l’autorizzazione in autoprotezione.

Fonte notizie e foto ‘Giornale Di Sicilia’

Mostra di più

Redazione

Quotidiano on-line siciliano

Potrebbe interessarti anche

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button