fbpx
GiudiziariaNews

Picchia la moglie davanti al figlio di 4 anni

I Carabinieri del Nucleo Radiomobile della Compagnia di Gravina di Catania hanno arrestato
nella flagranza un impiegato di 41 anni, poiché ritenuto responsabile di maltrattamenti in famiglia.
Una gelosia morbosa che nel corso degli ultimi due anni si era trasformata in ossessione, limitante
di fatto la sfera sociale del coniuge, vittima di reiterate vessazioni patite, purtroppo, sempre in
presenza del figlioletto.

Com’è accaduto l’altra sera quando l’uomo, con un banale pretesto, ha iniziato ad inveire contro la
moglie per poi, al culmine della lite, percuoterla e cingerle le mani al collo, come a voler mimare il
gesto dello strangolamento. La donna, terrorizzata, ha preso il bambino ed è fuggita di casa
trovando rifugio da una vicina che ha chiesto aiuto al 112. Sul posto sono giunti immediatamente i
militari di pattuglia i quali, accedendo nell’immobile, hanno potuto bloccare ed ammanettare
l’aggressore ancora in evidente stato d’agitazione.

L’arrestato, inizialmente associato al carcere di Catania Piazza Lanza, dopo la convalida da parte
del G.I.P. del Tribunale etneo, è stato scarcerato ma sottoposto all’obbligo di allontanamento dalla
residenza familiare, del divieto di avvicinamento alla moglie nonché di comunicare con la stessa
attraverso qualsiasi mezzo.

V.B.

Tags
Mostra di più

Redazione

Quotidiano on-line siciliano

Potrebbe interessarti anche

Back to top button
Close

Adblock Detected

Please consider supporting us by disabling your ad blocker